Home Notizie Cronaca Roma

In Municipio VIII si organizzano gli aiuti per i migranti a Tiburtina

SHARE
roma-tiburtina-immigrati006-1000x600

Una corsa alla solidarietà contro l’immobilismo della politica

IN ATTESA – Sono molti in questi ultimi giorni. Con qualche zaino o busta di plastica, intenti a cercare uno spicchio d’ombra oppure riparo dai brevi ma intensi temporali estivi della Capitale. Sono circa 500 persone, che si dimezzano durante la notte. Sono in attesa. Aspettano di proseguire il loro viaggio, iniziato lontano, spesso in fuga da guerre o persecuzioni. Molti sono profughi, richiedenti asilo, spesso senza documenti, visti o titoli di viaggio. Si radunano nei pressi della Stazione Tiburtina e aspettano. Cercano di raggiungere le capitali del Nord Europa, con un pullman o con qualsiasi mezzo di fortuna in attesa delle decisioni del G7. 

L’EMERGENZA – Sono molte le associazioni o le realtà sociali romane che si stanno adoperando per sostenere questa emergenza. Oggi arriva la notizia che anche il Municipio VIII ha voluto organizzare una cordata di aiuti. “La drammatica situazione che si sta vivendo in città chiama tutti noi a uno sforzo straordinario per porre rimedio alla grave situazione dei rifugiati”, raccontano il Presidente, Andrea Catarci e l’assessore municipale alla Cultura e Intercultura, Claudio Marotta. “Manca una politica che sappia fare i conti con gli straordinari stravolgimenti che stanno attraversando il Mediterraneo e l’Europa: un approccio che si faccia carico di promuovere interventi efficaci per un’accoglienza dignitosa per chi scappa da guerre e povertà e senza lasciare, al tempo stesso, nel degrado ampie fette del territorio. Ma, nonostante questo e nonostante le urla populiste di chi, come la Lega Nord, prima ha introdotto leggi inefficaci e ora agita lo spauracchio razzista, Roma ha già mostrato il suo volto migliore dando vita a un’importante corsa alla solidarietà”.

GLI AIUTI – Ad occuparsi della logistica dietro questi aiuti sono associazioni territoriali e studentesche del territorio come Casetta Rossa e Link Roma Tre, assieme all’opera di coordinamento svolta dalle associazioni di Protezione Civile Brigata Garbatella e Millennium: “Si stanno predisponendo diversi punti di raccolta degli aiuti per sostenere i migranti accampati alla stazione Tiburtina – seguitano dal Municipio VIII – Da martedì 16 giugno, dalle ore 16 alle 19, ci si potrà recare presso la sede del Municipio Roma VIII – via B. Croce 50 alla Montagnola – per portare gli aiuti da trasferire ai migranti di Tiburtina. C’è bisogno di molto: vestiario per adulti e bambini, acqua, amuchina, spazzolini e detergenti, salviette umide, cibo in scatola (evitando la carne) – concludono – Il Municipio VIII non scorda la solidarietà per chi scappa dalla guerra in cerca di una vita migliore”. 

I punti di raccolta:

  • Polo di Protezione civile del Municipio Roma VIII – Via Benedetto Croce, 50 da martedì 16 maggio dalle ore 16 alle ore 19
  • Casetta Rossa, via Magnaghi 14 – da martedì a sabato dalle 10 alle 22
  • Link Roma Tre – solo domani, martedì 16 giugno, dalle 14 alle 19 presso la Facoltà di Lettere Università Roma 3, in via Ostiense, 234
  • Circolo PD Ardeatina – Montagnola (Viale di Tormarancia 121): martedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 17:30 alle 20
  • Circolo PD San Paolo (Viale Giustiniano Imperatore 45): martedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 12:30 alle 20:30
  • Circolo PD Garbatella (Via Giovanni Ansaldo 7): mercoledì dalle 18 alle 20
  • Studenti alla Terza (Associazione Studenti Roma3 – Via Corrado Segre 7): tutti i giorni dalle 10 alle 22