Home Notizie Cronaca Roma

Liceo Virgilio: i Carabinieri arrestano uno studente per spaccio

SHARE
virgilio1

Parte la protesta degli studenti

L’ARRESTO – Uno studente del liceo Virgilio è stato arrestato, questa mattina, dai carabinieri per spaccio di stupefacenti. Stando a quanto a si apprende, il giovane, maggiorenne, è stato sorpreso in flagranza di reato all’interno della scuola. Già domani in mattinata, davanti ai giudici di piazzale Clodio, potrebbe tenersi l’udienza di convalida dell’arresto.

LA NOTA DEGLI STUDENTI – Così la nota diramata da DegageOccupato SapienzaClandestina su quanto avvenuto nel Liceo Virgilio: “Questa mattina, all’orario di ricreazione, due carabinieri in borghese sono entrati nel Liceo Virgilio di Via Giulia, chiamando per nome diversi ragazzi, perquisendoli e arrestandone uno con l’accusa di spaccio. Successivamente si è formata un’assemblea straordinaria nel cortile e centinaia di studenti e studentesse sono saliti in presidenza per chiedere spiegazioni al dirigente scolastico. Di tutta risposta la dirigenza si è chiusa a chiave nell’ufficio, rifiutando qualsiasi tipo di dialogo con gli studenti o con i genitori presenti, mentre comunicava con le forze dell’ordine tramite la finestra su Via Giulia, lanciandogli una valigetta di cui ci è ignoto il contenuto. Poi, durante la contestazione, che avveniva tra corridoi dell’istituto, sono entrati altri 7 carabinieri in divisa, capitanati dal maresciallo Ottaviani, che si sono fatti spazio tra gli alunni della scuola a forza di spintoni e spallate”.

LA MOBILITAZIONE – La contestazione dei gli studenti, con molta probabilità, proseguirà anche nelle prossime ore: “In questo momento la contestazione sta continuando e si attendono risposte dalla dirigenza, che però continua a opporsi a ogni tipo di confronto. La mobilitazione – si legge nella nota – seguirà nei prossimi giorni finché la situazione interna all’istituto non cambierà, restituendo agli studenti la loro centralità all’interno della scuola”.

LeMa