Home Notizie Cronaca Roma

Municipio VIII: dopo Natale rifiuti ancora in strada, ma le criticità sono strutturali

Ciaccheri: “Se la situazione non cambierà, promuoveremo iniziative per il risarcimento ai cittadini”

SHARE

MUNICIPIO VIII – Ci si avvicina alla notte di San Silvestro ma in molte strade della Capitale restano ancora le vestigia di cenoni e regali di Natale. La raccolta dei rifiuti, nonostante le rassicurazioni di Ama e Campidoglio, procede a rilento. Inutile negare che il fragile sistema rifiuti capitolino stia prestando il fianco alle criticità sorte dopo l’incendio del TMB di via Salaria. Così dai territori non mancano le denunce, come quella avanzata in Municipio VIII dal presidente Amedeo Ciaccheri.

LE AREE IN EMERGENZA – Quella portata avanti dal minisindaco è una video-denuncia che riporta la situazione critica in cui versano molte strade del Municipio. Si va da San Paolo con via Giustiniano, Severo e Leonardo da Vinci, fino ad Ottavo Colle con via Baldovinetti (a poca distanza dal mercatino di Natale), passando per Roma 70, Ostiense, Montagnola, Garbatella e tutti i quadranti che compongono il territorio. Il presidente Ciacccheri ha parlato di un ‘disastro annunciato’ e del “il regalo di Natale che Pinuccia Montanari ha fatto alla nostra città”.

LA DENUNCIA – Questa non è di certo la prima occasione di scontro tra i vertici del Municipio VIII e l’assessorato capitolino all’Ambiente. Già la scorsa estate il presidente Ciaccheri assieme al suo assessore, Michele Centorrino, hanno dato appuntamento ai cittadini sotto la sede di AMA per protestare contro i disservizi e il mancato ritiro dei rifiuti. “Non è la prima volta che denunciamo l’emergenza rifiuti nel nostro Municipio ed è evidente a tutti che Roma è chiamata ad affrontare enormi criticità per l’insufficienza  del sistema di smaltimento – ha commentato Ciaccheri – Ben consapevoli di tutto ciò, abbiamo sempre insistito nei confronti del Campidoglio per assumere nuovo personale che vada a rinforzare la pianta organica di AMA, e sul rinnovamento del piano industriale della municipalizzata, decentrando i contratti di servizio ed affidando ai Municipi il controllo sulle prestazioni dell’azienda”. Una posizione richiamata in più occasione negli ultimi mesi e che se venisse accolta potrebbe dotare i municipi di forza contrattuale diretta nei confronti della municipalizzata dei rifiuti.

LE INIZIATIVE DA INTRAPRENDERE – Secondo i vertici del Municipio VIII le richieste avanzate a più riprese nei confronti del Campidoglio sulla gestione dei rifiuti e dei rapporti con Ama, sarebbero state iniziative utili a prevenire quanto sta accadendo in questi giorni con l’ennesimo ritardo nella raccolta: “Tutto questo – aggiunge il minisindaco – sarebbe servito ad evitare che a fare le spese della gestione della Montanari siano sempre i cittadini di Roma e gli operatori AMA, costretti a lavorare sprovvisti di mezzi ed adeguato supporto”.

I PROSSIMI PASSI – Naturalmente alla video-denuncia dovranno seguire fatti concreti. Dal Municipio VIII fanno infatti sapere che si stanno presidiando le emergenze e le zone di maggiore criticità, in attesa di una risposta da parte degli uffici capitolini: “L’assessorato comunale sostiene di poter risolvere l’emergenza nelle prossime ore. È chiaro a tutti che la situazione è ormai insostenibile – conclude Amedeo Ciaccheri – Se la situazione non dovesse cambiare, promuoveremo tutte le iniziative necessarie per un risarcimento del drammatico disservizio ai nostri concittadini”. Intanto in queste ultime ore gli incendi di cassonetti hanno raggiunto anche questo territorio: la notte scorsa infatti un cassonetto stradale è stato dato alle fiamme in via del Commercio ad Ostiense.

Leonardo Mancini


Warning: A non-numeric value encountered in /home/www/urloweb.com/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353