Home Notizie Cronaca Roma

Muratella: 1,4 milioni di euro per la scuola di via Pensuti

Dopo circa 12 anni, forse il progetto riuscirà a vedere la luce

SHARE

Tratto da Urlo n.170 Luglio 2019

MURATELLA

Sono 12 anni che il quartiere Muratella attende che vengano completati i lavori sulla scuola di via Pensuti. Il quartiere ha bisogno di servizi come questo ma purtroppo dal 2007, anno di inizio dei lavori, ad oggi, ne sono successe di tutti i colori e la realizzazione della scuola è ancora incompiuta. Un recente stanziamento di 1,4 milioni di euro da parte del Comune di Roma potrebbe finalmente portare al completamento dell’opera.

LA STORIA

Dopo anni di stallo, i lavori erano ripresi nel 2016: prima di poter rimettere mano al progetto era stato necessario abbattere completamente la porzione di edificio già costruita che nel frattempo, abbandonata a se stessa, era finita nel degrado. I fondi individuati per la nuova operazione vennero ripartiti tra il 2016 e il 2017. Il primo anno però furono spesi meno soldi rispetto alle previsioni, non perché le opere fossero costate meno ma perché i lavori seguirono un andamento diverso rispetto al previsto. A quel punto quindi, le somme non spese, sarebbero dovute passare al 2017, ma ciò non venne fatto, e per questa ragione i soldi inutilizzati nel 2016, considerati dal punto di vista amministrativo come “risparmi”, finirono in economia e non furono più disponibili. Così l’anno successivo i lavori proseguirono, ma a luglio 2017 le opere furono nuovamente interrotte per mancanza di fondi. La notizia di questi giorni, quindi, farebbe ben sperare in una risoluzione della questione. Il Comune di Roma infatti – ha annunciato in una nota la presidente della Commissione Lavori Pubblici capitolina, Alessandra Agnello (M5S) – ha stanziato 1,4 milioni di euro per il completamento dell’opera.

1,4 MILIONI DAL COMUNE

“Ottima notizia per i cittadini di Muratella: presto ripartiranno i lavori per la scuola di via Pensuti nel Municipio XI”, ha annunciato la Agnello, che ha poi precisato: “Grazie all’ultima variazione del Piano Investimenti, infatti, l’Amministrazione Raggi ha destinato 1,4 milioni di euro a favore di un plesso nel quale troveranno spazio 3 classi per la scuola dell’infanzia e 3 per il nido comunale. Poniamo quindi fine a un vero e proprio calvario iniziato nel 2007”. Ad oggi finalmente le somme per completare l’opera ci sono, ha detto vittoriosa l’Agnello: “I fondi sono adesso disponibili e utilizzabili per consegnare al territorio e ai suoi abitanti un’opportunità ludico-formativa troppo a lungo loro negata”. Rispetto all’ammontare dello stanziamento dedicato alla scuola, la presidente della Commissione Lavori Pubblici ha precisato: “1,4 milioni sono i fondi dell’appalto residui per finire i lavori”, a questi poi si aggiungono altri soldi, nello specifico 250mila euro: “Si tratta di fondi regionali per terminare il cortile della scuola e le aree verdi”. Rispetto allo stato di avanzamento dei lavori, la Agnello ha poi concluso: “I lavori, a detta del RUP (Responsabile Unico del Procedimento, ndr), sono fatti per il 60%, quindi resta da portare a compimento il 40% circa. La Commissione Lavori Pubblici, da sempre interessata all’argomento – ha assicurato l’esponente pentastellata – si riunirà per ulteriori aggiornamenti nei prossimi mesi”.

TEMPO PERSO

Sull’argomento abbiamo interpellato Maurizio Veloccia (Pd), ex consigliere municipale durante la consiliatura della giunta Torelli (sfiduciata ad aprile di quest’anno) e prima ancora minisindaco del Municipio XI, che ha posto l’accento sulla confusione che ha caratterizzato questa vicenda, soprattutto negli ultimi anni: “I fondi regionali per la sistemazione degli spazi esterni (i 250 mila euro di cui parla l’Agnello, ndr), vennero richiesti tempo fa e sono arrivati quest’anno”, quando però erano ancora assenti le somme per completare i lavori sull’edificio. Il paradosso, quindi, “è che ad inizio anno le somme necessarie per il completamento della parte strutturale erano ancora assenti, mentre c’erano i soldi per la sistemazione del giardino”. A commento della notizia di questi giorni l’ex minisindaco dem ha detto: “Con questo comunicato sembrerebbe che sia stato finalmente sanato l’errore di due anni fa (la mancata richiesta di spostamento dei fondi da un anno all’altro, ndr). Questa somma quindi – tiene a precisare Veloccia in conclusione – non è altro che il ripristino del finanziamento originario, perso per un errore grossolano, per rimediare al quale sono stati necessari due anni”. Stesse criticità sono state evidenziate dalla Lega, che ha parlato in modo duro attraverso i suoi esponenti Daniele Catalano, ex capogruppo in Municipio XI, ed Enrico Nacca, coordinamento Lega Municipio XI Muratella: “Accogliamo con soddisfazione la notizia secondo cui sarebbero stati stanziati 1,4 milioni di euro per la ripresa del cantiere della scuola in Via Pensuti a Muratella, ma non possiamo che esprimere perplessità a proposito del fatto che questa cifra sarebbe bastata prima dello stop al cantiere avvenuto circa due anni fa. Speriamo che le fondamenta ed i materiali non si siano deteriorati per la costruzione dello scheletro della scuola e che quindi i fondi nuovamente stanziati possano essere sufficienti per terminare quest’opera, agognata da tutto un quadrante da anni”.

Anna Paola Tortora


Warning: A non-numeric value encountered in /home/www/urloweb.com/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353