Home Notizie Cronaca Roma

Neve: De Palo, “Nidi e scuole regolarmente aperti”

SHARE

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa relativo alla regolare riapertura di asili nido e scuole dell’Assessore alla Famiglia, all’Educazone e ai Giovani di Roma Capitale, Gianluigi De Palo


«Desidero ringraziare di cuore tutti coloro che hanno lavorato senza sosta, anche stanotte, e che ancora sono attivi per completare l’opera di risoluzione degli ultimi, residui problemi segnalatici dai Municipi per le scuole e i nidi di Roma. È merito loro se oggi il servizio scolastico è potuto ripartire regolarmente in tutte le strutture, anche in quelle che fino a domenica sera avevano più di mezzo metro di neve nei cortili e all’esterno dei cancelli. Davvero, grazie».

Lo dichiara l’Assessore alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani di Roma Capitale Gianluigi De Palo, confermando la regolare riapertura delle strutture scolastiche cittadine, avvenuta stamane.

«Da un primo giro di telefonate con i 19 Presidenti di Municipio, che ringrazio per il prezioso contributo – informa l’Assessore capitolino – ho avuto modo di constatare che, su 1372 strutture totali, solo tre non hanno potuto riaprire, per situazioni specifiche e particolari: il nido comunale ‘Pollicina’ in II Municipio, a causa del malfunzionamento dell’impianto di riscaldamento; il nido convenzionato ‘Anghingò’ in X Municipio, per problemi alle tubature; la scuola ‘Angelini’, a causa di un’infiltrazione d’acqua che ha interessato un controsoffitto. Tutti gli altri plessi scolastici, tra nidi, scuole dell’infanzia comunali e statali, elementari e medie sono stati regolarmente aperti. In questo momento educatori, insegnanti, bambini e ragazzi sono regolarmente impegnati con le attività».

«Non dobbiamo né vogliamo abbassare la guardia. Anzi, continuiamo a monitorare la situazione perché, ad apertura di scuole avvenuta, è fisiologico che possano arrivarci altre segnalazioni, alle quali stiamo rispondendo e risponderemo in tempo reale. Proseguiremo a operare – conclude De Palo – per eliminare anche i residui rami d’albero ai lati delle scuole e per completare la rimozione del ghiaccio ancora addensato nelle zone non di diretto accesso agli istituti, tutti comunque già pienamente accessibili e in funzione. Non solo. Stiamo già pensando al piano d’azione per affrontare l’eventuale nuova ondata di neve e freddo prevista per il prossimo fine settimana».