Home Notizie Cronaca Roma

Occupazione Caravaggio: il Campidoglio alla ricerca di soluzioni abitative alternative

Nuovi incontri per decidere una strategia comune a tutte le vicende aperte sul territorio capitolino

SHARE

TOR MARANCIA – Proseguono gli incontri per cercare di comporre la difficile vicenda dell’immobile occupato di Viale del Caravaggio a Tor Marancia. La riunione di oggi ha visto la presenza di rappresentati dei movimenti per il diritto all’abitare, di associazioni e sindacati. Presenti anche il delegato alla Sicurezza Marco Cardilli, l’Assessora al Patrimonio e Politiche Abitative Valentina Vivarelli, la capostaff dell’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale e il Presidente del Municipio VIII Amedeo Ciaccheri.

LA STRATEGIA DEL CAMPIDOGLIO

Al termine dell’incontro il Campidoglio ha diramato una nota nella quale si spiega quale sia l’intento di Palazzo Senatorio: “L’Amministrazione capitolina sta proseguendo il lavoro per individuare soluzioni abitative che garantiscano un’alternativa che non riguardi soltanto questa struttura ma che si sviluppi complessivamente e prospetticamente sui diversi profili del patrimonio immobiliare presente in città con l’obiettivo di costruire una programmazione strategica in grado di supportare a 360 gradi le persone senza dimora. Un lavoro che sarà impostato anche tramite un’apposita interlocuzione con il Governo”.

LA RICERCA DI SOLUZIONI ABITATIVE ALTERNATIVE

Intanto gli incontri in Prefettura relativi allo sgombero del palazzo di proprietà di una società del gruppo Armellini proseguono ogni settimana già a partire dalla fine di agosto. L’intento sarebbe quello di evitare il clamore suscitato da altri sgomberi nella Capitale, attraverso un piano per reperire soluzioni abitative alternative per quanti ad oggi risiedono nella struttura occupata.

Red