Home Notizie Cronaca Roma

Piano localizzazione Edicole, Bordoni: “Decentramento al servizio dei cittadini”

SHARE
edicola

E’ stato approvato in Consiglio Comunale  il Nuovo Piano di Localizzazione dei punti vendita di quotidiani e periodici del Comune di Roma.
“Con questo provvedimento l’amministrazione capitolina attribuisce ai Municipi la competenza del rilascio delle autorizzazioni delle edicole, rendendo di fatto operativo il decentramento amministrativo – spiega l’assessore alle Attività Produttive, Davide Bordoni -. Abbiamo finalmente uno strumento di programmazione per assicurare un’articolazione omogenea e funzionale della rete di vendita di quotidiani e periodici. In questo modo sarà possibile dimezzare i tempi di rilascio delle autorizzazioni, snellendo le procedure burocratiche e rendendo la vita più facile ai cittadini che vogliano intraprendere una nuova sfida imprenditoriale. In questo rinnovato processo di localizzazione, il Comune conserverà funzioni di coordinamento e di pianificazione, come la possibilità di esprimere un parere, attraverso una Commissione consultiva, sul trasferimento di edicole esistenti all’interno del medesimo ambito”.

Vice presidente della commissione Commercio del Comune di Roma, Roberto Cantiani –
«Con l’approvazione oggi in Aula Giulio Cesare del nuovo piano di localizzazione dei punti vendita di quotidiani e dei periodici, si raggiunge un altro importante risultato per lo sviluppo del commercio capitolino. Con questo provvedimento, infatti, si dà pieno corso ad un decentramento amministrativo molto forte nei confronti dei Municipi in merito alla gestione del rilascio dei titoli necessari per l’apertura dei punti vendita. Verrà istituita, inoltre, una commissione consultiva municipale, il cui fine è quello di monitorare l’applicazione del piano e valutare gli eventuali trasferimenti e le ottimizzazioni della rete di vendita sul territorio. Previsto, poi, un nuovo sistema di valutazione dei punteggi sul bando che verrà presentato, al fine di favorire i giovani e i cittadini disabili. È stato stabilito anche che la licenza ottenuta non possa essere ceduta o venduta prima di 180 giorni, questo per scongiurare un utilizzo non consono delle misure adottate oggi da questa amministrazione. Un risultato importante che va incontro non solo ad un auspicato decentramento dei poteri verso il territorio, ma che permetterà una sempre maggiore razionalizzazione delle edicole capitoline, tenendo conto delle diverse esigenze sia dello sviluppo che dei cittadini romani e dell’alto valore sociale e di controllo del territorio che gli edicolanti quotidianamente svolgono».
È quanto dichiara il vice presidente della commissione Commercio del Comune di Roma, Roberto Cantiani.

SHARE