Home Notizie Cronaca Roma

Piano neve: bus incrementati del 15%

SHARE

Incrementato del 15% il numero dei mezzi pubblici previsti dal piano neve: per la capitale circoleranno 866 autbus dotati di catene o di gomme termiche su 79 linee. Sono 63 le linee garantite dal piano che continueranno a funzionare anche dopo l’eventuale inizio delle precipitazioni nevose, collegamenti che fungono da raccordo sulle direttrici principali della città


«Il piano neve del trasporto pubblico prevede l’utilizzo di 866 autobus dotati di catene o gomme termiche su 79 linee, considerando sia il parco vetture di Atac che quello di Roma Tpl. Rispetto al piano neve in vigore, sono stati aggiunti 100 bus, per un incremento pari al 15 per cento. Per quanto riguarda Atac, verranno messe su strada 750 vetture, pari al 31 per cento del parco macchine a disposizione. Nelle rimesse della superficie, inoltre, sono disponibili 800 pneumatici con catene montate pronti per essere installati in caso di necessità su 200 vetture. Non circoleranno né le vetture articolate da 18 metri né i filobus che saranno sostituti da un numero adeguato di vetture lunghe 12 metri.

L’installazione delle gomme termiche è stata scelta perché permette maggiore agibilità del servizio: non è necessario che i bus tornino nei depositi per la sostituzione e si adattano a percorsi misti con neve, ghiaccio o liberi da ostacoli.

Le linee di superficie funzioneranno regolarmente sino all’inizio dell’eventuale precipitazione nevosa, poi in base all’entrata in vigore del piano neve – stabilita dal centro operativo comunale presso la protezione civile di Roma Capitale – i bus in strada funzioneranno con queste modalità: le 63 linee garantite nel piano continueranno a funzionare; i bus non equipaggiati con catene o pneumatici termici, se possibile, proseguiranno il servizio sino al capolinea da dove torneranno nei depositi fuori servizio. In caso di intensa nevicata, le vetture, in base alla percorribilità delle strade proseguiranno, se prevista nell’itinerario della linea, sino alla stazione metroferroviaria o nodo di scambio più vicino. Qui, faranno scendere tutti i viaggiatori e si dirigeranno fuori servizio in deposito. Potrebbe essere indispensabile, in alcuni casi, comunque, interrompere il servizio durante il percorso.

Non cambieranno invece le linee che resteranno in attività: si tratta di 63 collegamenti sulle direttrici principali della città che transitano in prossimità di uffici pubblici, ospedali o stazioni ferroviarie. L’aumento delle vetture del servizio bus si aggiunge alla rete su ferro che resterà interamente attiva: metropolitane A e B; ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo e linee tramviarie 2, 8, 14 e 19 (che sostituirà a Centocelle la linea 5).

L’aumento delle vetture in circolazione è possibile grazie al grande sforzo operativo di operai e tecnici Atac e all’apporto delle ditte esterne che hanno rimodulato l’intero processo industriale di formazione del servizio per consentire una maggiore disponibilità di mezzi in condizioni particolarmente difficili.

Per garantire la mobilità, sulla rete di superficie sarà potenziata la centrale operativa di coordinamento mentre in strada ci saranno 250 tra ispettori e capolinea con il compito di gestire il servizio e saranno 40 le auto di servizio attrezzate per fronteggiare eventuali emergenze in strada. Nei depositi metroferroviari, nelle notti in cui si prevede possa scattare l’emergenza neve saranno mobilitati gruppi di tecnici, operai e macchinisti con il compito di mantenere in efficienza treni e impianti di linea per permettere l’inizio e lo svolgimento del servizio secondo gli orari e le modalità consuete.

Contemporaneamente sarà potenziata l’assistenza ai clienti e l’informazione in tempo reale. Assistenti alla clientela/customer care saranno posizionati nei principali nodi della rete allo scopo di informare e indirizzare gli utenti; nei giorni dell’emergenza sono stati programmati 125 turni di assistenza. I canali della piattaforma informativa InfoAtac (fonia e display nelle stazioni della metropolitana, sito Internet www.atac.roma.it e il nuovo canale Twitter @infoatac), così come è avvenuto nello scorso fine settimana, resteranno attivi 24 ore su 24 sino al termine dell’emergenza neve. Sulla piattaforma saranno diffuse e pubblicate notizie in tempo reale sullo stato del servizio e sulle alternative alle linee che saranno sospese».

Lo rende noto Antonello Aurigemma, assessore alla Mobilità di Roma Capitale.