Home Notizie Cronaca Roma

Pigneto: Roma si costituira’ parte civile

SHARE

Dopo la notizia dei maltrattamenti subiti da un ragazzo con problemi psichici a Pigneto, Roma Capitale si costituirà parte civile. Ne da notizia in una nota il vice sindaco Sveva Belviso.

Quanto avvenuto in zona Pigneto è un episodio intollerabile ed estremamente grave per il quale Roma Capitale si costituirà parte civile». Così in una nota il vice sindaco di Roma Capitale, Sveva Belviso commenta la notizia secondo la quale un ragazzo con problemi psichici veniva segregato in casa.
«Atti come questi compiuti, così come si evince, da una lucida volontà di offendere – continua Belviso – oltre ad evidenziare una totale disumanizzazione della dignità della persona, risultano ancora più efferati perché ad essere vittime di violenze e soprusi sono persone in stato di fragilità».
«A nome dell’amministrazione capitolina – aggiunge Belviso – desidero ringraziare gli agenti della Polizia di Stato, di Roma Capitale e gli operatori dei servizi sociali per aver permesso di porre fine ad una terribile storia di degrado culturale e morale. Per chi si è macchiato di questo crimine – conclude Belviso – auspico una pena esemplare e, agli organi competenti in materia di tutela dei minori, chiedo di valutare attentamente l’effettiva capacità genitoriale di chi ha lasciato vivere un bimbo di 3 mesi in condizione deprecabili come quelle denunciate».