Home Notizie Cronaca Roma

Prezzi delle case gonfiati: la Magistratura interviene sul Piano di Zona Monte Stallonara

La truffa ammonterebbe a 14milioni di euro: sotto indagine 8 persone. Apposti i sigilli a tre palazzine

SHARE

MONTE STALLONARA – Su Monte Stallonara si muove la Magistratura. All’interno del Piano di Zona, un progetto di edilizia residenziale agevolata, sarebbero stati commessi dei gravi illeciti, per una truffa che, secondo quanto stimato dalla Procura stessa, ammonterebbe a circa 14milioni di euro. Le case sarebbero state vendute a prezzi più alti rispetto a quelli stabiliti dalla legge per l’edilizia agevolata. Nessuno avrebbe vigilato sui prezzi massimi di cessione, secondo l’accusa, e, sempre stando a quanto si legge nella nota della Procura, ai soci delle cooperative indagate (quattro al momento) non sarebbe stato detratto dal prezzo della casa il contributo pubblico.

Per questo il 16 gennaio sono stati apposti i sigilli a tre palazzine site in via Decimomannu e contestualmente sotto indagine sono finite otto persone, 6 (4 uomini e 2 donne) “componenti i Consigli di Amministrazione di quattro cooperative romane e diverse società, tutti indagati per truffa nei confronti della Regione Lazio, del Comune di Roma e di circa 76 persone”, e due dipendenti del Comune di Roma, “un Dirigente e un Funzionario, indagati per abuso d’ufficio”. È quanto si legge dalla nota trasmessa dalla Procura in seguito alle operazioni.

Leggi di più

SHARE