Home Notizie Cronaca Roma

Protezione Civile: ancora incertezza sulla nomina del direttore

Bordoni Fi: “Viviamo una doppia emergenza sia ambientale che organizzativa”

SHARE

PROTEZIONE CIVILE – Con gli incendi che stanno funestando le aree periferiche della Capitale negli ultimi giorni, torna alta l’attenzione sui problemi che sta vivendo la Protezione Civile. Da gennaio infatti si aspetta ancora la nomina del Direttore per l’area romana.

SERVE IL NUOVO DIRETTORE – A tornare su questa problematica è il consigliere capitolino di Fi, Davide Bordoni, che parla di una situazione critica per la Protezione Civile che, inesorabilmente, si ripercuote anche sulla popolazione romana. “La mancata nomina del nuovo direttore, i problemi di operatività che ne potevano derivare e il piano generale di emergenza fermo al 2008, erano i punti più importanti – scrive Bordoni – Nonostante tutto, ad oggi, non è ancora arrivata nessuna nomina da parte della Sindaca, la Protezione Civile rimane senza direttore da gennaio e mancano i fondi che dovevano essere stanziati. Questo comporta un problema di operatività”.

SICCITÀ E INCENDI – Come se non bastasse, l’arrivo della stagione estiva è stato preceduto da una fortissima siccità, che si rileva anche nel livello insolitamente baso delle acque del Tevere. “A ciò si è aggiunta l’emergenza incendi – aggiunge Bordoni – Dal weekend scorso ci sono stati incendi a San Basilio, Casetta Mattei e sulla Pontina all’altezza di Tor de’ Cenci. Di fronte a questo lassismo abbiamo chiesto la convocazione della Commissione Ambiente a cui la Sindaca dovrà presenziare assolutamente”.

DOPPIA EMERGENZA – Quindi da Fi parlano di una ‘doppia emergenza’, sia dal punto di vista territoriale che organizzativa. “Mi chiedo cosa si stia aspettando per procedere alla nomina, in primis, e poi a sbloccare i fondi che erano destinati alle risorse della Protezione Civile Capitolina”, conclude l’esponente forzista.

SHARE