Home Notizie Cronaca Roma

Rifiuti: l’Emilia Romagna valuta se ricevere o meno i rifiuti del Lazio

Per il Presidente dell’Emilia-Romagna Bonaccini “con atteggiamenti arroganti della sindaca Raggi rapporto istituzionale è complicato”

SHARE

RIFIUTI – La decisione sull’arrivo di una parte dei rifiuti della Capitale in Emilia Romagna potrebbe tardare qualche giorno. A comunicarlo è stato oggi il Presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini: “Ci siamo presi ancora tre o quattro giorni per fare tutte le valutazioni. Credo che Zingaretti abbia fatto un appello alle regioni italiane per valutare se possano dare una mano al Lazio e in particolare alla città di Roma – ha detto Bonaccini ai cronisti – Certo che se ci fossero atteggiamenti meno arroganti della sindaca Virginia Raggi forse questo aiuterebbe ad avere un rapporto istituzionale un po’ meno complicato”.

IL BOTTA E RISPOSTA – La critica alla prima cittadina avanzata da Bonaccini è riferita al botta e risposta tra la Raggi e il Sindaco di Parma Pizzarotti. Nei giorni scorsi infatti l’ex grillino ha commentato la richiesta di smaltire i rifiuti di Roma nella sua Regione per superare il picco emergenziale delle festività natalizie: “Chi è più inefficiente chiede sostegno a chi è efficiente ma questo è un alibi che non deve diventare un fatto sistematico. Parma – ha poi aggiunto – non si sottrae al senso di responsabilità istituzionale, ma è bene chiarire un punto: in cinque anni la nostra città ha raggiunto l’80% di raccolta differenziata, divenendo uno dei modelli di eccellenza in Italia e in Europa”. La replica di Virginia Raggi non si è fatta attendere molto: “Gli accordi sui rifiuti sono tra Regioni – ha dichiarato la Sindaca il 25 dicembre scorso – Io generalmente se ho qualcosa da dire la dico in faccia, non tramite i giornali. Sono abituata così”.

DALLA REGIONE LAZIO – Intanto dopo le dichiarazioni del Presidente Bonaccini anche da Zingaretti arriva l’ennesima stoccata: “Abbiamo più volte sottolineato la fragilità del sistema impiantistico per la gestione dei rifiuti della Capitale. Per questo nei mesi scorsi abbiamo chiesto con forza a Roma Capitale di condividere con la Regione la necessità di dotare il ciclo di nuovi impianti – ha comunicato Zingaretti in una nota – Il nostro sforzo sarà quello di cambiare radicalmente il ciclo dei rifiuti, dotando il Lazio di impianti moderni che possano ridurre al minimo le necessità di smaltimento. Ma la Capitale sta vivendo in queste ore una grande difficoltà di gestione dovuta al picco stagionale di produzione rifiuti. Per questo rivolgo uno stringente appello alle Regioni che possono fare uno sforzo e ai sindaci, in particolare dell’Emilia–Romagna, perché ci aiutino a salvare la Capitale da una difficoltà crescente. Un appello, senza arroganza, ma con gratitudine a quelle Regioni che già ci hanno mostrato solidarietà”.

LeMa