Home Notizie Cronaca Roma

“Riprendiamoci la notte” le tre serate per promuovere la movida sicura tra i giovani romani

SHARE

Il Comune di Roma promuove tre serate per i giovani e realizzate da giovani, all’insegna dello sport e dell’arte, per dare voce agli under 35 e offrire opportunità di divertimento alternatvie


“Riprendiamoci la notte”, questo è il titolo del progetto presentato in Campidoglio dall’Assessore alla Famiglia all’Educazione e ai Giovani di Roma Capitale, Gianluigi De Palo, che vuole incoraggiare i giovani a vivere una nuova movida, divertente ma anche responsabile, che senza eccessi permetta di vivere la notte in modo sicuro. “Dobbiamo cercare di canalizzare le energie e l’entusiasmo dei giovani in maniera costruttiva. Per questo abbiamo pensato alle tre serate che parlano il linguaggio dei giovani tra sport, musica e arte, per offrire un’alternativa e riprendersi la notte divertendosi in modo responsabile” ha spiegato a proposito del progetto l’Assessore De Palo.

Il primo appuntamento della manifestazione è stato lo scorso 9 ottobre con “La Notte dei giovani e dello sport”, un incontro voluto dal Comune di Roma – Assessorato alla famiglia, all’educazione e ai giovani di Roma e dall’Us Acli provinciale, che ha visto i partecipanti alternarsi dalle 21 all’1 di notte a Campo de’ Fiori e piazza Farnese con esibizioni e prove di sport, grazie agli allestimenti a disposizione che hanno permesso di intrattenere i ragazzi con attività come il calciobalilla umano, il ping pong, l’arrampicata al tatami per le arti marziali, e il basket. A disposizione dei partecipanti anche istruttori e giovani professionisti che hanno spiegato le tecniche e sollecitato il coinvolgimento dei presenti, in questo primo appuntamento che ha visto anche assegnare ai vincitori del bando “eSPORTiamo buoni comportamenti” il premio di 6.000 euro pe le migliori iniziative formative legate allo sport come modello di comportamenti leali e non violenti messe in campo dalle associazioni sportive della capitale.

La seconda serata dal titolo “Roma Band”, è prevista per il 13 ottobre in piazza Santa Maria in Trastevere, dove un palcoscenico appositamente allestito di fianco della Chiesa, ospiterà le undici band di giovani talenti emergenti, che presenteranno i loro brani inediti davanti a una giuria di esperti presieduta da Rosaria Renna, e composta dal duo rock Ghost vincitore di un disco di platino ai Wind Music Awards 2011, Giovanni Scifoni (attore e regista) e Valentina Lo Surdo (musicologa e conduttrice di Rai Radio3). I gruppi finalisti del bando “Voci della periferia: Alla riscoperta delle tradizioni attraverso la musica” sono Sensuth, Bamboo, Trioraro, Helena, 41° Parallelo, Honeybird & The Birdies, Crypted mind, Le Isole di Giava, Shootin’stars, Fabio Manca, Mudda, e tutti si sfideranno nel corso della serata per vincere il premio in denaro che sarà assegnato alle prime tre band classificate, insieme alla possibilità di far parte dei sei gruppi che realizzeranno una compilation prodotta per la prima volta da Roma Capitale.

Dopo l’appuntamento del 13 ottobre con il concorso “Roma band”, l’iniziativa si concluderà con il terzo appuntamento giovedì 20 ottobre alle 19.00 presso il Museo delle Mura a Porta San Sebastiano, dove ci sarà l’inaugurazione della mostra dei 12 giovani artisti (pittori, fotografi, scultori e video maker) che hanno raccontato il loro modo di vedere la periferia, in un’esposizione dal titolo “Giovani talenti”, che proseguirà fino al 20 novembre. La mostra sarà l’evento conclusivo del concorso che ha visto la partecipazione di decine di giovani artisti romani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, e che ha dato la possibilità a sei artisti tra i più meritevoli, di vincere una borsa di studio che li ha portati a viaggiare per tre mesi in città come Londra, New York, Tokyo e Helsinki, e ha decretato i dodici che parteciperanno all’esposizione curata da Costantino D’Orazio.

Michela Romoli