Home Notizie Cronaca Roma

21 novembre, Giornata Nazionale dell’Albero

SHARE
agroromano

Roma diventa più verde: 250 lecci in arrivo nei parchi della capitale.

In occasione della Giornata Nazionale dell’Albero l’assessorato capitolino all’Ambiente, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e alla presenza del presidente del XVIII Municipio, Daniele Giannini, ha piantumato 50 lecci nel Parco di Val Cannuta. Gli interventi proseguiranno nel corso della settimana in varie altre zone: nel Parco della Torresina, in via Sandro Penna, nel Parco di via Bettini, nel Parco Samaini, nel Parco di via Andrea del Castagno. Complessivamente verranno messi a dimora 250 lecci, a cui si devono aggiungere 1.000 essenze arboree da rimboschimento, donate dall’assessorato a Legambiente che, in collaborazione con le scuole romane, provvederà a distribuirle nei parchi. La Giornata dell’Albero è una occasione per richiamare l’attenzione di tutti, ma soprattutto dei più giovani, sull’importanza dei boschi e delle foreste, sul loro fondamentale ruolo di polmone verde per la Terra. Attualmente la superficie forestale in Italia ha una estensione stimata (fonte Corpo Forestale dello Stato) pari a 10.467.533 ettari, corrispondente al 34.7% della superficie territoriale. La Festa dell’Albero fu in seguito istituzionalizzata con la “Legge forestale” del 1923. Nel 1951 il Ministero dell’Agricoltura e delle Foreste stabilì che la “Festa degli alberi” si dovesse svolgere il 21 Novembre di ogni anno, con possibilità di differire tale data al 21 marzo nei comuni di alta montagna.  La celebrazione si è svolta con rilevanza nazionale fino al 1979, poi è stata delegata alle Regioni che hanno provveduto a organizzare gli eventi celebrativi a livello locale. Più recentemente, la legge n. 113 del 1992 ha previsto che ogni Comune curi la messa a dimora di un albero per ogni neonato registrato all’anagrafe. Il Consiglio dei Ministri ha approvato nel 2010, su proposta del Ministro dell’Ambiente, recependo alcuni emendamenti proposti dalla Conferenza Unificata, il disegno di legge “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani” che istituzionalizza la “Giornata Nazionale degli Alberi” da celebrare il 21 novembre. Grazie a questo disegno di legge, ogni anno si celebrerà una festa che ha lo scopo di perseguire, attraverso la valorizzazione dell’ambiente e del patrimonio arboreo e boschivo, l’attuazione del protocollo di Kyoto e le politiche di riduzione delle emissioni di CO 2, la prevenzione del dissesto idrogeologico e il miglioramento della qualità dell’aria. Gli alberi, forniti dal Ministero dell’Ambiente, dal Corpo Forestale dello Stato e dai vivai regionali, sono stati messi a disposizione dei Comuni alcuni giorni prima del 21 novembre. L’assessore all’Ambiente, Fabio De Lillo, ha dichiarato: “E’ una giornata importante per promuovere la cultura del verde e la tutela degli alberi che svolgono un ruolo fondamentale anche per l’assorbimento di CO2. A ottobre, dopo aver svolto un’indispensabile operazione di messa in sicurezza, abbiamo avviato una campagna di piantumazione che non ha precedenti: 8.650 alberi messi a dimora da marzo 2010 a marzo 2011. Inoltre, stiamo predisponendo il “Piano di Forestazione della Rete Ecologica di Roma Capitale” che sarà ultimato entro gennaio. Il piano prevede una programmazione decennale degli interventi di forestazione in 80 aree strategiche per la tutela della biodiversità, per una superficie complessiva di circa 2.000 ettari. Roma è la prima grande città a dotarsi di uno strumento di programmazione del genere”.

Arianna Adamo