Home Notizie Cronaca Roma

Roma, Primarie: vince Giachetti

SHARE
giachetti vince primarie

Scarsa affluenza 50mila persone in meno rispetto al 2013

I NUMERI – Sono 191 i seggi scrutinati ieri, disseminati sui 15 municipi della Capitale. I dati definitivi non sono stati ancora diramati, anche se lo scrutinio di 48 sezioni su 193 ha già dato un risultato incontrovertibile: “Giachetti 64,16%, Morassut 27,52%, Rossi 3,32%, Ferraro 1,5%, Pedica 1,39%, Mascia 0,78%”, si legge sugli account ufficiali che riprendono la dichiarazione del Segretario Fabio Melilli.

LE PRIME PAROLE DEL CANDIDATO SINDACO – I festeggiamenti per la vittoria di Giachetti si sono svolti nell’ex Dogana di San Lorenzo, quartier generale della sua campagna: “Voglio essere libero anche da certi meccanismi della politica – ha detto il candidato Sindaco – Voglio parlare forte e chiaro anche al mio Pd: fate una lista di persone pulite al di sopra di ogni sospetto di cui tutti saremo orgogliosi perchè Roma e i romani un’altra occasione non ce l’avranno. Gli elettori capiscono molto bene. Ora è il Pd che deve dimostrare di aver capito gli elettori. In giunta – ha detto Giachetti – porterò solo persone competenti e appassionate e la presenterò quindici giorni prima del voto. Se a qualcuno non va bene il metodo la porta è quella là”.

I DATI SULL’AFFLUENZA – L’affluenza alle urne delle primarie sembra essere in netto calo. Non sono stati ancora diramati dati ufficiali ma, a quanto si apprende, potrebbero essere stati ‘bruciati’ circa 50mila voti. Il confronto è con le primarie del 7 aprile 2013, che indicarono Ignazio Marino come concorrente al Campidoglio, e che videro più di 100mila persone esprimere la loro preferenza (100.078). A poco sembrano essere serviti gli appelli al voto da parte dei candidati e il prolungamento (due ore in più rispetto al 2013) dell’apertura dei seggi.

SHARE