Home Notizie Cronaca Roma

Roma ricorda Pier Paolo Pasolini

SHARE
Pier-Paolo-Pasolini-Ansa

Nel quarantesimo anniversario della morte prendono il via letture, rassegne e spettacoli per tutto il mese di novembre

L’ANNIVERSARIO – Nella notte tra l’1 e il 2 novembre del 1975 Pier Paolo Pasolini veniva ucciso all’idroscalo di Ostia. Uno degli intellettuali più fervidi, e voce più scomoda e tra le più intelligenti di quegli anni. Quasi immediatamente la responsabilità del delitto ricade su uno di quei ‘Ragazzi di vita’ raccontati dallo scrittore: Giuseppe Pelosi. Pelosi ammette l’assassinio, poi ritratta, e così il delitto rimane ancora oggi irrisolto. È con la musica di Francisco De Gregori che il Ministro Franceschini ha voluto oggi rendere omaggio a Pier Paolo Pasolini, con un video girato mentre depone un giglio bianco ai piedi del monumento in memoria dello scrittore e regista all’idroscalo di Ostia, dove venne assassinato il 2 novembre 1975. 

GLI EVENTI NELLA CAPITALE – Nel quarantesimo anniversario della morte di Pasolini si sono moltiplicate le iniziative in tutta la Capitale. Presso la Casa delle Letterature alle 18 di oggi scrittori, critici e artisti si alterneranno alla lettura dei suoi romanzi. Dal 2 al 12 novembre le Biblioteche di Roma hanno organizzato l’iniziativa ‘La città legge Pasolini’. Le biblioteche coinvolte adotteranno ognuna un testo dalle opere di Pasolini per leggerlo a voce alta con il contributo dei Circoli di lettura. Presso il Piccolo Eliseo dal 25 al 29 novembre alle ore 20.00 andrà in scena ‘Una giovinezza enormemente giovane’ di Gianni Borgna con Roberto Herlitzka e regia Antonio Calenda. Alla Casa del Cinema una serie di 5 appuntamenti, in collaborazione con l’Archivio Pasolini di Ciampino, per la proiezione di 10 film e incontri con apertura il 31 ottobre alla Casa del Cinema e successivi 4 appuntamenti all’Archivio di Pasolini di Ciampino.

I REPERTI IN MOSTRA – Inoltre il 30 ottobre alle ore 10, presso il Museo Criminologico di Roma (Via del Gonfalone 29), è stata aperta la mostra dedicata a “Il caso Pasolini”, nella quale sono esposti per la prima volta i reperti dell’omicidio. Si tratta degli effetti personali dello scrittore trovati sul luogo del delitto. Gli oggetti sono conservati presso il Museo Criminologico di Roma dal 1985, anno in cui furono consegnati dal Tribunale dei minorenni di Roma. La mostra sarà aperta unicamente nelle giornate di domenica 1 novembre (ore 10-20), lunedì 2 e martedì 3 novembre (ore 9-19). L’ingresso è libero.

LA RASSEGNA LA PALLADIUM – È attraverso il protagonismo delle nuove generazioni di videomaker che nel Teatro Palladium di Garbatella verrà ricordato l’anniversario della morte di Pasolini. Durante ARCIPELAGO – Festival Internazionale di Cortometraggi e Nuove Immagini, i giovani film maker promuoveranno le loro opere grazie alla sezione speciale “Comizi d’amore 2.0”: un concorso per prendere parte a una nuova edizione, aggiornata e (s)corretta, dei “comizi” di Pasolini, provando a raccontare il pathos erotico dell’Italia dei giorni nostri.

LeMa