Home Notizie Cronaca Roma

Roma si attiva per il passaggio al digitale terrestre

SHARE
televisione

Andrea De Priamo interviene sulla questione del passaggio al digitale e della dismissione delle vecchie tv.
«E’ apprezzabile il lavoro che l’Ama sta compiendo per la raccolta dei rifiuti nella nostra città.

Nello specifico, i dati sulla raccolta di televisori e monitor per pc avviati al recupero attraverso il Centro di Coordinamento del RAEE (Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche), ammontano alla considerevole quantità di 2605 tonnellate, da gennaio ad oggi. Di queste, 596 sono state raccolte attraverso il servizio di raccolta “porta a porta” o con gli appuntamenti delle domeniche dedicate ai rifiuti ingombranti, e le restanti 2009 attraverso i centri adibiti. Questi numeri straordinari evidenziano come i cittadini abbiano risposto positivamente alle modalità di raccolta, anche in previsione del cambio di apparecchi necessario per lo switch off al digitale terrestre. La nostra intenzione è quella di incoraggiare questo circolo virtuoso. Aumentando la presenza sul territorio delle isole ecologiche mobili e fisse, si scoraggerebbe di conseguenza l’abbandono in strada dei rifiuti e il moltiplicarsi delle discariche abusive. Proprio per disincentivare quest’ultimo fenomeno di inciviltà, è importante aumentare la collaborazione e la sinergia tra  cittadinanza e amministrazione, con l’obiettivo di assicurare maggior decoro e una migliore pulizia della città. In quest’ottica proporrò anche una rigida applicazione delle sanzioni previste per chi abbandona rifiuti in aree non adibite allo scopo»