Home Notizie Cronaca Roma

RONDE A ROMA: EX AGENTI DAVANTI A PARCHI E SCUOLE.

SHARE
ronde_ronde_mercato_n

E’ quanto dichiara il Prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro.
In occasione del P.A, l’evento sulla pubblica amministrazione in corso alla nuova Fiera di Roma si è discusso ampiamente sul problema sicurezza e sul decreto legge relativo alle ronde.
Alla tavola rotonda erano presenti il professor Enzo Ciconte,presidente dell’Osservatorio regionale sulla sicurezza ,il Prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro ed il Generale Mario Mori come rappresentante del Campidoglio.
Apre il discorso Ciconte che certifica che i reati a Roma continuino a calare dal 2005.

Poi si apre il dibattito sulle ronde con l’Assessore Regionale alla Sicurezza Daniele Fichera piuttosto critico : “le ronde sono inutili e pericolose.”
Interviene poi il Generale : “già il nome è sbagliato, le ronde sono quelle che fanno i militari che controllano i commilitoni, non queste. Già in passato si era pensato di presidiare il territorio con persone con una certa esperienza,ex agenti, pronti a cogliere determinati segnali nel minor tempo possibile. Potranno presidiare ville, parchi e scuole. Se queste sono le ronde ok, altrimenti non se ne parla proprio.
Della stessa opinione il Prefetto che provaa guardare le cose con ottimismo :” Ormai il ddl sulla sicurezza è passato alla Camera. Proviamo ad applicarlo nel miglior modo possibile. E’ lo stato che decide come utilizzare le forze, saranno sicuramente impiegati uomini che hanno già una conoscenza precisa delle regole. In questo caso – continua Pecoraro – le ronde possono diventare un’opportunità. Le vorremmo usare in alcune zone ed in particolari occasioni: controllare i parchi e le scuole. Saranno utilizzati ex poliziotti ed ex carabinieri che saranno di ausilio alle forze di polizia”.

Damiano Oliva
Urloweb.com