Home Notizie Cronaca Roma

Sicurezza, Alemanno: chiesto a Maroni ricovero coatto per senza tetto

SHARE

Tra le proposte di revisione del cosi’ detto pacchetto sicurezza, spicca quella avanzata dal Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, al Ministro Maroni, riguardante le nuove iniziative per i senza fissa dimora. Durante un incontro con i cittadini dell’Esquilino, il Sindaco della Capitale ha fatto riferimento a “chi dorme stabilmente in strada” preannunciando che “chiederemo un intervento di ricovero coatto in strutture appropriate dove potranno essere assistiti”. “Se noi applichiamo solo l’ordinanza ora in vigore facendo una multa al barbone – ha aggiunto – probabilmente lui non la pagherà e rimarrà dov’è”. Secondo Alemanno, bisogna fare qualcosa di concreto contro le “situazioni croniche di bivacco, che spesso creano una situazione drammatica, sia per le persone che bivaccano che per i residenti. Dobbiamo studiare una legge che permetta di intervenire in maniera chiara con attenzione alle tutele sociali, si tratta di avviare queste persone in strutture”. Il Sindaco ha citato come esempio il caso di un barbone che vive stabilmente a via del Gesù, indicando proprio le nuove norme come possibile soluzione al problema del clochard. Il ricovero coatto in strutture appropriate, secondo il Sindaco, sarebbe la vera soluzione al problema del bivacca mento e dello stato di abbrutimento in cui vivono tanti senza tetto. La richiesta fatta al ministro degli Interni, Roberto Maroni, riguarda una vasta serie di interventi legislativi che il Sindaco Alemanno ritiene da attuare. Oltre al problema dei senza fissa dimora, infatti, Alemanno ritiene urgente anche quello degli atti osceni in luogo pubblico, della prostituzione in strada e dell’ubriachezza molesta.

Marzia Lazzerini