Home Rubriche City Tips

Sono 50 i cassonetti incendiati nella notte di Capodanno a Roma

Ama, Bagnacani: “Massima collaborazione con le autorità di controllo”

SHARE

ROMA – L’Ama ha reso noti i dati sui cassonetti incendiati durante la notte di San Silvestro. I contenitori stradali resi inservibili, a seguito di roghi su tutto il territorio cittadino sarebbero 50. Questi i primi riscontri sulla base dei rilievi tecnici effettuati dalle strutture operative di Ama.

I ROGHI DI CASSONETTI – È l’azienda a far sapere che i territori maggiormente colpiti dai roghi sono stati i municipi IV, VII e il X. “In tutti i casi rilevati – si legge nella nota dell’Ama – l’Azienda ha già sporto o sta per sporgere denuncia alle Autorità di Pubblica Sicurezza. Squadre dedicate di Ama provvederanno al più presto a sostituire i cassonetti bruciati che però, essendo catalogati come rifiuti combusti, necessitano di particolari procedure di rimozione”. Le sostituzioni avverranno quindi in tempi non proprio immediati, a causa della particolarità del rifiuto da rimuove (in questo caso lo stesso cassonetto bruciato).

FENOMENO GRAVE E DANNOSO – Anche il Presidente di Ama, Lorenzo Bagnacani, ha stigmatizzato l’accaduto: “Gli incendi ai danni di strutture e attrezzature al servizio della raccolta dei rifiuti costituiscono un fenomeno estremamente grave e dannoso per l’intera collettività, che stiamo cercando di contrastare in tutti i modi, d’intesa con l’amministrazione di Roma Capitale – seguita Bagnacani – Atti di vandalismo, gratuiti e irresponsabili, oltre a mettere a rischio la sicurezza del personale Ama, arrecano un danno economico e logistico ai romani, per cui assicuriamo la nostra più totale collaborazione alle Autorità di vigilanza e controllo”.

I NUMERI DEL FENOMENO – Nei giorni scorsi il consigliere penta-stellato e presidente della commissione capitolina Ambiente, Daniele Diaco, aveva parlato del numero crescente di cassonetti bruciati sul territorio cittadino. Anche a seguito dei roghi di Capodanno il consigliere è tornato su questo fenomeno: “Ieri notte i vigili del fuoco hanno eseguito 160 interventi per domare e spegnere i roghi che hanno colpito un gran numero di cassonetti, 15 autovetture e 7 appartamenti in periferia. È un fenomeno, quello dei cassonetti incendiati, che lede la nostra amata città, recando un danno, oltre che all’ambiente, anche ai cittadini e all’Amministrazione”. Stando ai dati diffusi dal consigliere Diaco, nel periodo 2008-2016, a Roma sono stati incendiati circa 640 cassonetti, con una media di 80 all’anno. Tra il 2016 e il 2018 invece i cassonetti andati a fuoco sono stati 590, pari a 295 all’anno.

LeMa


Warning: A non-numeric value encountered in /home/www/urloweb.com/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353