Home Rubriche Sport locale

Stadio della Roma: nove arresti d’eccellenza

L'operazione questa mattina all'alba, tra gli arrestati anche l'imprenditore Luca Parnasi

SHARE

ROMA – Gli arresti sono stati effettuati dai Carabinieri questa mattina all’alba nell’ambito di un’inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto di Roma Paolo Ielo su un’associazione a delinquere finalizzata alla commissione di condotte corruttive e per reati contro la Pubblica amministrazione nell’ambito delle procedure per la realizzazione del nuovo stadio della Roma.

GLI ARRESTI – Al momento risulta che siano stati trasferiti in carcere l’imprenditore Luca Parnasi, proprietario di Eurnova che sta realizzando il progetto, e cinque suoi collaboratori. L’inchiesta ha però colpito anche la politica. Ai domiciliari risultano esserci il vicepresidente del Consiglio Regionale ed esponente di Fi, Adriano Palozzi, l’ex assessore regionale Michele Civita del Pd e il presidente di Acea, Luca Lanzalone. Quest’ultimo ha seguito personalmente il dossier sul nuovo stadio per conto del M5s.

IL FUTURO DELLO STADIO – L’operazione e gli arresti sono arrivati a pochi giorni dall’arrivo della Delibera e della Variante Urbanistica in Aula Giulio Cesare. Nei giorni scorsi infatti erano scaduti i tempi per l’invio delle osservazioni nei confronti del progetto (ne sono arrivate 31) e scaduti i 30 giorni per le controdeduzioni la Delibera sarebbe andata al voto del Campidoglio. Successivante il testo sarebbe passato alla Pisana, per ottenere l’ok definitivo e dare il via libera ai lavori. Sarà da vedere come quest’iter, che sembrava ormai ben definito, verrà stravolto dagli arresti di questa mattina.

LeMa