Home Notizie Cronaca Roma

Tra ‘fogne’ e riunioni in streaming prosegue la prova di Marino

SHARE
lupa repertorio

I.Marino: “Abbiamo spezzato quel circolo tra cattiva politica, cattiva amministrazione e mafia”

UNA SETTIMANA CAMPALE – Questa è una settimana davvero difficile per la politica capitolina. Dopo le parole durissime pronunciate dal Sindaco Marino alla Festa dell’Unità, dove a ‘consigliato’ alla destra di ‘tornare nelle fogne’, il commissario Orfini sottoposto a scorta e l’uscita dalla Giunta di Improta, non resta che aspettare e capire in che modo Marino manterrà la barra dritta. 

LA RIUNIONE CON LA MAGGIORANZA – Intanto la riunione di maggioranza in Capidoglio, è stata trasmessa in streaming dalla Sala delle Bandiere. “Non siamo stati eletti dai capi bastoni ma dal popolo, quindi il nostro percorso deve andare avanti”, ha detto il Sindaco marino in apertura della riunione, quasi per esorcizzare ancora una volta la possibilità di dimissioni del suo esecutivo. “Abbiamo spezzato quel circolo tra cattiva politica, cattiva amministrazione e mafia – ha poi aggiunto il primo cittadino – Lo stiamo trasformando in politica di servizio, sana amministrazione e un patto con i cittadini”. Sulle sfide per la città la posizione di Marino sembra chiara, soprattutto quando parla del prossimo Giubileo o della candidatura Olimpica: “Ci darà la possibilità di fare una manutenzione straordinaria della città. Ma abbiamo anche la gara delle Olimpiadi del 2024. Che va vissuta come un’idea di manutenzione urbana senza aggiungere cemento, utilizzando le strutture esistenti. Adesso dobbiamo dimostrare alla città che questo metodo di lavoro funziona”.

OPPOSIZIONE: ‘NON CI DIMENTICHEREMO DI IMPROTA’ – L’uscita di Guido Improta dalla Giunta non ha lasciato indifferente l’opposizione, con il capogruppo di Fi, Antonello Aurigemma, che riprende le affermazioni dell’assessore, secondo cui ‘lascierà meno problemi rispetto a quelli che aveva trovato’: “L’unica cosa che ci farà ricordare di Improta è rappresentata dalle inchieste della Corte dei conti, a seguito di alcune sue scelte – ha dichiarato Aurigemma – il Campidoglio ha ricevuto diverse sonore bocciature dal Tar, per quanto riguarda Ztl, strisce blu, ncc e pedonalizzazione di Piazza del Foro traiano. E poi, alcune sue scelte hanno causato il taglio di circa il 30% delle linee del trasporto pubblico su gomma, soprattutto in periferia. Tutto ciò rappresenta un valido elemento per cui, di sicuro, non ci dimenticheremo dell’operato dell’assessore Improta”

PRONTA LA QUERELA DEL CENTRO DESTRA –Abbiamo querelato Ignazio Marino per diffamazione”, hanno annunciato il consigliere regionale Fabrizio Santori e Fabio Sabbatani Schiuma, già consigliere comunale ‘Indipendente di Destra’, rispettivamente Presidente Onorario e Segretario Nazionale del movimento Riva Destra, nato come primo circolo di AN. “Le sue offese sono gravissime, non solo perché pronunciate dal sindaco di Roma, ma perché l’insulto fa chiaramente riferimento ad un vecchio detto degli anni ’70, allorquando la violenza politica prese il sopravvento: ‘Fascisti, carogne tornate nelle fogne’. Dimostra inequivocabilmente l’intenzione di offendere la reputazione delle persone che esercitano il democratico diritto di critica della condotta e delle scelte di chi sta al governo di Roma”.

LeMa