Home Notizie Cronaca Roma

UN MODO ALTERNATIVO DI SPOSTARSI A ROMA: IL SUCCESSO DEL “BIKE SHARING”

SHARE

È arrivata la primavera! La bella stagione porta con sé il desiderio di uscire e di fare lunghe passeggiate. Infatti la città è già invasa di biciclette, soprattutto il centro, grazie all’iniziativa di Roma’n’Bike.

Questo è un servizio di “Bike Sharing” (biciclette condivise) inaugurato dal sindaco Alemanno e dall’assessore all’ambiente De Lillo il 19 Giugno 2008. Il progetto è stato finanziato, sponsorizzato e gestito, per i primi sei mesi, dalla multinazionale spagnola CEMUSA, che in cambio aveva chiesto al Comune di Roma spazi pubblicitari nel centro della città. Il Comune però ha rifiutato la sua richiesta ed ora,scaduto il termine del contratto, la CEMUSA, che ha continuato ad erogare il servizio, sta cercando un accordo per mantenerlo ancora attivo. Infatti, insieme ad Alemanno, De Lillo e al Presidente dell’ATAC Massimo Tabacchiera, si pensa anche di ampliare il progetto nelle periferie, visto il grande successo non solo tra i cittadini romani ma anche tra i turisti.

 

Il progetto Roma’n’Bike prevede diciannove postazioni con duecento biciclette nel centro di Roma: Piazza del Popolo, Colosseo, Piazza di Spagna, Largo Argentina, per citarne solo alcune. Il servizio è attivo tutti i giorni dalle 7.00 alle 23.00. Per usufruirne è necessario iscriversi presso i PIT (Punti di Informazione Turistica) situati a Termini, Castel Sant’Angelo, via Nazionale, ecc. In questi punti di informazione si rilascia, con una cauzione di 30 euro, l’apposita tessera
elettronica ricaricabile “Smart Card”. Dopo l’uso la bicicletta può essere riconsegnata in qualunque altra postazione, non necessariamente quella iniziale. Questo consente per esempio di poter prendere una bicicletta al Colosseo e lasciarla a Piazza di Spagna. La prima mezz’ora di pedalata è gratis, la seconda mezz’ora costa 1 euro, la terza mezz’ora 2
euro, e ogni mezz’ora successiva costa 4 euro. La bicicletta, però, può essere utilizzata solo per un massimo di quattro ore giornaliere. Questa iniziativa non solo facilita il traffico di Roma e i lavoratori del entro che, nei loro piccoli spostamenti, possono usufruire di questo servizio, ma anche i turisti che visitano la città.

Se invece avete già una bicicletta, ma deve essere riparata, allora potete rivolgervi alle ciclo-officine come quella situata in via Pieve Fosciana, 82, nel quartiere della Magliana. Qui non si vende e non si compra nulla, ma avrete la possibilità, grazie al riciclaggio di biciclette, di trovare i pezzi che vi mancano.

Per ulteriori informazioni andate a visitare il sito www.ciclofficinamacchiarossa.noblogs.org: una allegra alternativa per una bicicletta fai da te!

Emanuela Maisto

Urloweb.com