Gio10022014

Last updateGio, 02 Ott 2014 12pm

Back Sei qui: Home Notizie Spettacoli Cultura SEBASTIANO DEL PIOMBO: RINASCIMENTALISMI A ROMA

SEBASTIANO DEL PIOMBO: RINASCIMENTALISMI A ROMA

Image
A Palazzo Venezia il grande artista veneziano in mostra fino al 2 giugno

Un allestimento audace, psichedelico quasi, nella suggestiva location di Palazzo Venezia, il tutto per risaltare le opere di uno dei maggiori pittori veneziani del 500
Sebastiano Luciani, detto ?del Piombo?. L?esposizione (visitabile fino al 3 giugno),  curata  da  Claudio  Strinati,  Soprintendente  Speciale  per  il  Polo  Museale  romano  e promossa  dal  Ministero  per  i  Beni  e  le  Attività  Culturali,  è  realizzata  con  un  allestimento  ideato da  Luca  Ronconi  e  Margherita  Palli.  

Si tratta della prima rassegna monografica dell?artista veneziano, contemporaneo di Leonardo, Michelangelo, Raffaello, Giorgione e Tiziano, in cui possiamo ammirare splendidi oli su tela, ritratti, episodi religiosi, dipinti su lavagna, bozzetti preparatori. Le opere ci ripropongono il suo percorso artistico in ordine cronologico ? e biografico - , dal cromatismo caldo degli inizi, all?astrazione geometrica fino agli ultimissimi anni in cui i toni scuri predominano nella sua arte.

La retrospettiva, curata da Mondomostre (che nasce dalla collaborazione tra il polo Museale Romano e la Gemäldegalerie di Berlino) rientra in un progetto culturale completamente dedicato a Sebastiano del Piombo, che prevede una seconda tappa presso il museo tedesco (dal 28 giugno al 28 settembre), in contemporanea a un grande convegno internazionale di  tre  giorni  durante  la  settimana  dei  Beni Culturali  e  il  coinvolgimento  diretto  del  Dipartmento  Storia  dell?Arte  della  Facoltà  di  Lettere dell?Università  La  Sapienza  di  Roma. Questo lungo percorso avrà come obiettivo la conservazione e la valorizzazione delle opere dello stesso artista.    

I dipinti, provenienti da grandi centri museali del mondo come il Metropolitan Museum di New York, la Cattedrale di Burgos, il Museo Thyssen-Bornemisza di Madrid e la National Gallery of Art di Washington, incuriosiscono per la loro ?indecisione? (in alcuni possiamo notare in sottofondo figure cancellate, veri e propri ripensamenti artistici che tendono all?interrogazione dello spettatore) e per i loro particolari. Si va da opere imponenti a dipinti di dimensioni più modeste di differenti tematiche e influenze artistiche evidenti, che lasciano lo spettatore immerso in questo clima tra il religioso e lo storico, straniandolo e impressionandolo con l?imponenza estetica di questo pregevole artista.

Museo Nazionale di Palazzo Venezia
Biglietto intero 10 euro, ridotto 8 euro
Tutti i giorni dalle 10 alle 20
Venerdì e sabato dalle 10 alle 22
Info: 0669994319

Serena Savelli


 

 



Aggiungi commento