Home Notizie Città Metropolitana

A Palazzo Incontro la grande mostra sulla Valentina di Guido Crepax

SHARE

Zingaretti: “Il fumetto accompagna le generazioni e fa parte del costume dell’Italia”.


‘Anarchica’ ed emozionale, proprio come lei. Ha aperto al pubblico mercoledì 30 maggio ‘Valentina movie’, la prima mostra romana dedicata esclusivamente allo storico personaggio nato nel 1965 dalla matita di Guido Crepax. Due piani di sale tematiche ricche di tavole, video, suoni, gigantografie, che trasformeranno Palazzo Incontro fino al 30 settembre. La mostra, comprendente 120 tavole originali scelte tra le 2.600 che il disegnatore ha dedicato alla sua creatura più celebre, è curata da Archivio Crepax e Vincenzo Mollica, promossa dalla Provincia di Roma nell’ambito del Progetto Abc e organizzata da Civita. L’esposizione (6 euro l’ingresso intero, 4 il ridotto) è stata presentata martedì 29 maggio alla presenza di Mollica, dei figli dell’artista, Giacomo e Caterina, e del Presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti. “Questa – ha commentato Giacomo Crepax – è una mostra immersiva, coinvolgente e travolgente, anche un po’ anarchica. Per noi è un ritorno molto bello (Roma aveva già ospitato una mostra su Crepax nel 1976 alla Galleria Rondanini, ndr) e alla nostra maniera, mettendo a disposizione del pubblico i disegni originali con una serie di applicazioni e spettacolarizzazioni che rendono il personaggio più vicino”. Le sale dell’esposizione, ha spiegato Caterina, “sono quasi delle tavole di fumetti aperte e a 4 dimensioni, stanze-tavole in cui il visitatore si immerge e si sente dentro la storia, sospeso tra la realtà e il sogno come ha sempre fatto nostro padre”.

Grandi sagome di Valentina guidano gli spettatori lungo il percorso della mostra. “Raccontano il mondo di papà – ha sottolineato Caterina – e forniscono spunti dal ricco bagaglio culturale che caratterizza le storie della saga”.
Per Zingaretti “non ci siamo formati solo con la Gioconda e gli Uffizi, e questo non va sottovalutato. Il fumetto accompagna le generazioni e fa parte del costume di un paese come l’Italia dove il fenomeno della creatività è importante. Alcuni personaggi poi sono diventati grandi, e Valentina è uno di questi”. Così, ha aggiunto il Presidente della Provincia, “nell’anno in cui compie 70 anni (Crepax aveva scelto per lei il 25 dicembre 1942 come data di nascita, ndr), questa è stata per noi l’opportunità per riproporre il personaggio e il grande artista che è stato Guido Crepax. Siamo contenti – ha detto Zingaretti – di utilizzare Palazzo Incontro, che è luogo di creatività e produzione di cultura, per proporre un evento culturale un po’ diverso da quelli che sono i canoni tradizionali”. Zingaretti, ha commentato Mollica, “è un Presidente ‘fumettista’ e mi piace, anche perché purtroppo non ce ne sono tanti. Forse la politica dovrebbe esserlo di più…”. Valentina, ha concluso, “quest’anno compie 70 anni, e questa mostra è un bel modo per farle gli auguri”.