Home Notizie Città Metropolitana

Adiconsum informa sulla tv digitale

SHARE
tv ok

Venerdì 6 ottobre il Digitalbus in Largo dei Colli Albani risponderà ai quesiti dei consumatori.
Si avvicina la data dello switch-off per il Lazio che, a partire dal 16 novembre e sino al 30 novembre, passerà al nuovo sistema di trasmissione digitale. Roma e la sua provincia sono le prime in cui verrà progressivamente spento il tradizionale segnale analogico e tutte le reti passeranno al digitale.
Ecco le date: 16 novembre a Roma e provincia; 17-18 a Latina e nel nord della sua provincia; 19-21 a Frosinone e provincia; 23-24 a Rieti e provincia; 25-30 nel sud della provincia di Latina e nelle isole pontine.
Si tratta della nuova TV del futuro: migliore qualità di immagine e suono, molti più canali e programmi visibili gratuitamente e, anche grazie alla collaborazione delle istituzioni locali, la disponibilità di alcuni innovativi servizi di pubblica utilità riguardanti ad esempio il lavoro, i trasporti e il tempo libero. In Italia, per essere attrezzato, serve un decoder digitale terrestre da collegare al proprio televisore e alla normale antenna, o una tv di nuova generazione che ha già il decoder incorporato.
Domani venerdì 6 novembre, a 10 giorni dal passaggio, i consumatori che lo vorranno potranno portare i propri quesiti sullo switch-off presso il DigitalBus di Adiconsum che sosterà dalle 15 alle 17  a Roma in Largo Colli Albani (angolo via Colli Albani-via Albano).
Il Digital Bus è attrezzato con decoder e schermi di vari tipi. Sarà  possibile quindi effettuare prove pratiche per capire il funzionamento delle apparecchiature e chiedere consigli su quali apparati acquistare.
Adiconsum distribuirà gratuitamente a chi visiterà la postazione la guida appositamente realizzata sullo spegnimento della tv analogica.
Nella mattinata Adiconsum, nell’ambito del progetto “Digitale Chiaro” affidatogli dal Consorzio LazioDigitale, terrà un corso agli studenti dell’Istituto Vallauri alle ore 11.00.
Secondo Paolo Landi, segretario generale Adiconsum: “Un’adeguata informazione può evitare costi ingiustificati”; si stima infatti che il costo del passaggio al digitale oscilli tra i 100 ed i 150 euro per famiglia. Per conoscere tutte le informazioni sul progetto “Digitale Chiaro” è disponibile il numero verde 800 864754 attivo lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 11 alle ore 15 e un indirizzo mail: digitale
chiaro@adiconsum.it. Per informazioni sulla ricezione del segnale, decoder, impiantistica e disservizi è invece disponibile il numero verde del Ministero dello Sviluppo Economico 800 022 000. L’elenco degli Istituti Tecnici Industriali e delle piazze coinvolte nel progetto “Digitale Chiaro” di Adiconsum sarà in fase di aggiornamento per tutta la durata del progetto.

Al momento queste sono le sedi già confermate:

ITIS Quarenghi di Subiaco
ITIS L. Trafelli di Nettuno
ITIS A. Moro di Fara Sabina
ITIS G. Galilei di Latina
ITIS R. Reggio di Isola Liri
ITIS Morosini Ferentino di Ferentino
ITIS E. Fermi di Formia
ITIS A. Volta di Tivoli
ITIS T. Rossi di Priverno
Istituto Superiore Pontecorvo di Pontecorvo
ITIS C. Cardano di Monterotondo
ITIS Pacinotti di Fondi
Istituto Vallauri di Roma

Adiconsum ricorda anche di aver attivato sul proprio sito internet www.adiconsum.it uno sportello online e un blog per segnalare le proprie esperienze ed i problemi incontrati.

Melissa Pintucci
Urloweb.com