Home Notizie Città Metropolitana

Cantieri Laurentina: liquidato il Consorzio incaricato dei lavori

SHARE
laurentina1

Ora si apre un nuovo iter per l’assegnazione delle opere

LA RISOLUZIONE DEL CONTRATTO – “La Città Metropolitana, con un proprio atto dirigenziale ha risolto il contratto con il Consorzio che doveva terminare i lavori di sistemazione della Via Laurentina dall’uscita con il GRA sino all’incrocio con la Pomezia Albano”. È con questa nota, firmata da Massimiliano Borelli consigliere metropolitano delegato alla viabilità, che si apprende quale sarà l’iter da seguire per arrivare alla conclusione dei lavori su via Laurentina nel tratto extra GRA. “A questa scelta – prosegue Borelli – si è arrivati dopo un lunghissimo braccio di ferro, per i ritardi ed i continui stop and go del cantiere. Ritardi che hanno causato la sacrosanta indignazione dei residenti e dei pendolari”.

DECISIONE PRESA PER ASSICURARE I LAVORI – Purtroppo una risoluzione rapida della vicenda, tanto attesa nelle ultime settimane, ha lascia il passo ad un nuovo iter burocratico-amministrativo che difficilmente verrà apprezzato dai residenti e dai tanti pendolari dell’arteria: “Si è dovuto, nostro malgrado, procedere alla risoluzione del contratto con la precedente ditta, così come preannunciato anche in un’assemblea con i cittadini – spiega Borelli – Le soluzioni presentate, poco chiare, mancavano di certezze. Avremmo potuto anche riaprire il cantiere, ma il rischio sarebbe stato non avere certezza della esecuzione dei lavori e della loro conclusione. Quindi abbiamo scelto di adottare la strada della risoluzione, di sicuro più lunga, dopo aver tentato ogni tipo di soluzione”.

LA NUOVA TEMPISTICA – A quanto si apprende l’iter dovrebbe richiedere circa 20 giorni, per poi dare alla Città Metropolitana “la possibilità di intervento almeno sulla messa in sicurezza del cantiere, ed assegnare successivamente i lavori all’ATI che si era classificata seconda – conclude Borelli – li abbiamo invitati, seppur in via informale, ad effettuare dei sopralluoghi di verifica insieme ai tecnici della Città Metropolitana, per capire anche l’entità dei lavori e per avere un’idea dei tempi di conclusione delle opere”.

+++AGGIORNAMENTO+++

LA REPLICA DEL MUNICIPIO IX – Anche dal Municipio IX arriva l’apprezzamento per il lavoro svolto in questo frangente dalla Città Metropolitana. È il Presidente uscente, Andrea Santoro, a sottolineare che “la risoluzione del contratto con la Ati che aveva vinto la gara per l’adeguamento del tratto extra Gra di via Laurentina, è certamente una buona notizia perché da troppi mesi ormai i lavori sono fermi e il cantiere aperto costituisce un ulteriore pericolo per gli automobilisti in transito”. Nell’ultimo anno, ha poi ricordato il minisindaco, su quella strada si sono verificati 57 incidenti di cui 2 mortali, “tanto che avevamo denunciato la situazione alla Procura della Repubblica chiedendo l’apertura di un’inchiesta. Bene ha fatto il delegato, Massimiliano Borelli, a risolvere il contratto e apprezzo la determinazione con cui sta affrontando una situazione molto complessa. Nell’interesse dei cittadini – conclude – riconoscendo la complessità delle decisioni da adottare, che si garantiscano tempi certi per l’adeguamento della strada e la sua messa in sicurezza”.

LeMa

(foto di repertorio)