Home Notizie Città Metropolitana

Free Italia Wi-fi: connettersi diventa piu’ facile

SHARE

Una rete di hot spot consentirà la connessione gratuita in tante zone della capitale e in molte città d’Italia

Di seguito la nota stampa diffusa dalla Provincia sul progetto Free Italia wi fi

Da Piazza del Popolo a Roma a piazza San Marco a Venezia, da una spiaggia della Sardegna a piazza Repubblica a Torino. In tutti questi luoghi e molti altri ancora sarà possibile da oggi connettersi gratuitamente ad internet utilizzando Free Italia Wi-Fi, l’innovativa federazione tra enti pubblici nata nei mesi scorsi per volontà della Provincia di Roma, il Comune di Venezia e la Regione Sardegna, e che oggi ufficialmente diventa operativa.

“Si tratta – ha spiegato il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti inaugurando il progetto a Venezia con l’assessore alla Informatizzazione di Venezia, Gianfranco Bettin e all’assessore agli Affari Generali della Regione Sardegna, Mario Floris – di un’operazione rivoluzionaria per l’accesso alla rete internet perché rappresenta una strategia di federazione dei territori. Con il protagonismo degli enti locali si costruisce un’Italia più moderna che guarda al futuro. I motori del sistema paese si riaccendono, infatti, anche adeguando la qualità dei servizi immateriali che il nostro Paese offre e che possono rilanciarne le opportunità di crescita nella sfida globale”.

Free Italia Wi-Fi consentirà quindi all’utente, una volta iscritto al servizio, di navigare gratuitamente, con le stesse credenziali (user id e password) in tutti i luoghi che hanno aderito al progetto. Ad oggi, oltre che nei territori degli enti promotori, Free Italia Wi-Fi e’ operativo nella province di Prato, Gorizia e Grosseto e nei comuni di Torino e Genova. Hanno invece aderito e sono in fase di attivazione le Province di Firenze, Pistoia, Pesaro e Urbino, Cosenza, Savona, Potenza, Bari, Terni, Trapani e Napoli; i Comuni di , Udine, Bra (CN), Spoleto, Lamezia Terme (Cosenza), Rosignano (Livorno), Saronno (Varese), Vicopisano (Pisa), Viadana (Cremona) e l’Unioncamere.