Home Notizie Città Metropolitana

Zingaretti punta sul fotovoltaico nelle scuole di Roma e Provincia

SHARE

Già installati 156 impianti, ma l’obiettivo è 368 tetti verdi
La Provincia di Roma scommette sul fotovoltaico. In un periodo in cui si discute vivacemente su quali siano le forme di energia su cui puntare, a Palazzo Valentini dimostrano di avere le idee molto chiare. Il Presidente Nicola Zingaretti ha inaugurato martedì 5 aprile l’impianto del liceo Cannizzaro, uno dei 156 “tetti fotovoltaici” installati dalla Provincia su altrettante scuole superiori. La Giunta Zingaretti, infatti, ha portato a termine in 67 scuole il piano per la produzione di “energia verde” finanziato nella precedente consiliatura con circa 9 milioni di euro. Inoltre, nell’ambito di un bando complessivo in project financing per 301 scuole (l’importo dell’intervento ammonta a circa 23.760.000,00 euro e consentirebbe di ridurre le emissioni di circa 3500 tonnellate di CO2 all’anno), la Provincia ha già installato altri 89 impianti fotovoltaici. E nei prossimi mesi, se il Governo confermerà gli incentivi del Conto Energia, si aggiungeranno altri 105 impianti. Infine è prevista l’ulteriore installazionedel fotovoltaicoanche in altri edifici pubblici. Quindi, considerando le scuole realizzate con fondi provinciali e quelle in project financing, l’obiettivo è di 368 “tetti verdi”.
“Il nostro progetto – ha spiegato Nicola Zingaretti durante la presentazione al liceo Cannizzaro di Roma, accompagnato dagli assessori provinciali Michele Civita,Paola Rita Stella e Patrizia Prestipino – non solo evoca un’important
e rivoluzione ambientale, ma la sta attuando. Stiamo vincendo una scommessa che era ardua: siamo i numeri uno in Italia e stiamo facendo qualcosa di concreto affinché i vostri figli possano vivere in un pianeta migliore. La battaglia per lo sviluppo sostenibile si vince con tanti piccoli interventi e i soldi che risparmiamo dalla bolletta energetica degli istituti li potremo reinvestire nella scuola”.
Gli impianti, installati sulle coperture degli edifici, hanno una potenza media pari a 13,16 kWp corrispondente ad una potenza totale dei 156 impianti di 2.053 kWp. L’energia elettrica prodotta nel corso della loro vita utile (25 anni), è pari a 65.433.478 kWh e contemporaneamente consente di risparmiare 166.806.250 kWh di energia primaria equivalente a 14.395 TEP (Tonnellate Equivalenti di Petrolio) e di non immettere in atmosfera 34.680 Ton di CO2. Circa il 40% dell’energia prodotta verrà restituita all’Amministrazione provinciale per un importo stimato in circa 60.000 euro l’anno.

La Provincia di Roma, inoltre, gode di un ulteriore risparmio sulla bolletta elettrica pari a 10 centesimi per ogni Kwh acquistato dal fornitore di energia, in forma di sconto perché l’Amministrazione provinciale produce energia da fonti rinnovabili.
La potenza totale dei nuovi 105 impianti sarà pari a 1.423 kWp, con una produzione di energia elettrica pari a 45.367.528 kWh e un risparmio di 115.618.750 kWh di energia primaria equivalente a 9.981 TEP (Tonnellate Equivalenti di Petrolio) e di non immettere in atmosfera 24.045 Ton di CO2.
Considerando che nel nostro Paese un’automobile percorre in media circa 10.000 km/anno e che produce emissioni in atmosfera pari a circa 32,50 t CO2, grazie all’installazione dei pannelli fotovoltaici sulle 156 scuole si abbatteranno in 25 anni le emissioni in atmosfera pari a quelle prodotte da circa 1.067 automobili.
L’attenzione della Provincia all’ambiente non si ferma al fotovoltaico. Il bando sui tetti fotovoltaici è infatti parte integrante del programma “Provincia di Kyoto”, con il quale la Provincia di Roma è fortemente determinata a perseguire e raggiungere gli obiettivi indicati dal pacchetto clima dell’Unione Europea. Con il Piano di Azione “Provincia di Kyoto” sono state individuate sette sfide per lo sviluppo sostenibile del territorio: pianificazione territoriale, risparmio idrico e qualità delle acque, sviluppo delle energie alternative e uso razionale dell’energia, riduzione dei rifiuti e raccolta differenziata, mobilità sostenibile, biodiversità e risorse forestali, Amministrazione sostenibile. Il Piano di Azione ha consentito di elaborare un programma articolato che può mobilitare investimenti per circa 540 milioni di euro. Per sostenere questo impegno la Provincia di Roma ha condiviso la strategia dell’Unione Europea 20-20-20 oltre ad aderire al World Environment Day istituito dall’Assemblea delle Nazioni Unite.