Home Notizie Stadio della Roma

Nuovo Stadio: la decisione si sposta al 3 settembre

SHARE
20140704 1041480

Presentata la variante per salvare la Tenuta dei Massimi

LA PROROGA – Si allungano i termini nei quali l’Amministrazione Capitolina sarà chiamata a pronunciarsi sul progetto del Nuovo Stadio dell’AS Roma a Tor di Valle. La scadenza inizialmente prevista per il 27 agosto è stata posticipata al 3 settembre a causa delle modifiche al progetto richieste alla Società dagli uffici tecnici capitolini. 

RIVEDERE LO SVINCOLO – Lo stop al progetto era arrivato già l’undici agosto scorso quando l’Assessore all’urbanistica capitolino, Giovanni Caudo, in una conferenza stampa aveva affermato che “Nel parere della Regione che ci è giunto venerdì scorso e con il quale si sono chiusi i pareri dei 18 enti esterni, ci viene prescritto di ricercare una soluzione diversa e alternativa per lo svincolo della Roma-Fiumicino”. Le motivazioni di questa opposizione da parte della Regione riguardano la salvaguardia della Tenuta dei Massimi una delle poche aree protette il cui perimetro è già stato riconosciuto dal Consiglio Regionale.

LA NUOVA PROPOSTA – Una variante al progetto è stata però già depositata dalla AS Roma, come spiega una nota del Campidoglio: “Il proponente ha presentato l’integrazione richiesta a seguito dei lavori delle conferenze dei servizi. La soluzione consegnata prevede ora il collegamento tra il nuovo asse viario e la Roma Fiumicino utilizzando, dopo gli opportuni adeguamenti, la rotatoria del Parco dei Medici già esistente. A seguito della intervenuta interruzione dei termini della procedura – conclude la nota – la nuova data entro la quale l’Amministrazione capitolina è chiamata a pronunciarsi sul progetto è aggiornata a mercoledì 3 settembre”.