Home Notizie Stadio della Roma

Nuovo Stadio: nel Municipio VIII si parla di viabilità

SHARE
lungotevere dante roma

Dal gruppo misto una proposta su Lungotevere Dante

DOPO LA PRESENTAZIONE – del progetto del nuovo Stato della AS Roma, si sono moltiplicate le analisi sulla situazione del territorio dove dovrebbe sorgere il nuovo impianto. Molte le criticità da superare soprattutto in termini di mobilità e infrastrutture. 

 

VOLTARE PAGINA – Questa volta a richiamare l’attenzione è l’ex Consigliere della Lista Marchini al Municipio VIII, ad oggi nel gruppo misto, Nicola Cefali: “L’impianto sorgerà al confine con il nostro Municipio – si legge nella Mozione presentata da Cefali al Consiglio Municipale – a metà strada fra il centro e l’aeroporto di Fiumicino. Tutti siamo interessati a dimostrare, attraverso questo progetto, che la città di Roma stia davvero voltando pagina, adoperando tutte le risposte disponibili per la realizzazione di un’opera cosi grande in tempi relativamente brevi”.

È LA MOBILITÀ – a preoccupare il Consigliere Cefali, infatti nella sua mozione chiede che il Presidente Catarci e la Giunta si attivino “con l’ufficio tecnico del Municipio, verso tutti gli organi di valutazione del progetto, al fine di valutare la possibilità di inserire nello stesso, un adeguamento della viabilità, includendo una riqualificazione delle strade che inevitabilmente subiranno uno straordinario aumento di transito; quindi la eventuale apertura della sede stradale di Lungotevere Dante che costituirebbe una valida alternativa a viale G. Marconi, e la riqualificazione di via della Vasca Navale, o altre possibili soluzioni”. Un dibattito che potrebbe aprirsi in Consiglio Municipale già dalle prossime settimane, in quanto l’Amministrazione Comunale dovrà valutare il progetto in 90 giorni e qualsiasi richiesta dovrebbe essere fatta e valutata entro questo periodo.

Leonardo Mancini