Home Notizie Stadio della Roma

Roma: Lo Stadio secondo Marino

SHARE
marino repertorio int

Dall’ex Sindaco le accuse a Renzi e Zingaretti di voler bloccare il progetto

LO STADIO SECONDO MARINO – Quella di oggi per l’ex Sindaco Ignazio Marino è stata una giornata utile per togliersi qualche ‘sassolino dalla scarpa’. Durante la conferenza stampa per la presentazione del suo nuovo libro ‘Un marziano a Roma’ è tornato a parlare anche del progetto del nuovo Stadio della Roma a Tor di Valle. “La costruzione dello Stadio della Roma è importante non solo per i tifosi, ma anche per la ricaduta economica di circa un miliardo e mezzo di euro che avrebbe”.

L’ATTACCO A RENZI E ZINGARETTI – L’ex primo cittadino ha poi proseguito imputando i rallentamenti nel progetto alle decisioni del premier Renzi e del Governatore Zingaretti: “Il governo e il presidente della Regione Zingaretti hanno rallentato la costruzione e forse vogliono fermarla. Avremmo portato a Roma ricchezza culturale, sportiva ed economica. Il governo Renzi ha voluto interrompere questo percorso”.

LA REPLICA DALLA REGIONE – Arriva immediata la replica di Nicola Zingaretti, che parla dell’impossibilità di valutare il progetto perché ancora in attesa di parte della documentazione: “Sullo stadio della Roma voglio chiarire che la Regione è ancora in attesa del progetto. Lo stesso Comune inviando i documenti con i pareri sui progetti depositati scrisse esplicitamente che anche l’assenza di un parere positivo avrebbe compromesso l’interesse pubblico dello stadio e i dipartimenti inviarono alla tutti i pareri negativi – seguita il Governatore Dem – Quindi noi siamo in attesa del progetto dello stadio della Roma. Io non sono abituato a dire dei sì o dei no in assenza di progetti. Ed è stravagante – ha aggiunto – che si possa teorizzare il contrario”.

LeMa