Home Notizie Stadio della Roma

Tor di Valle: anche il Municipio IX interviene sullo Stadio

SHARE
stadioromaplasticonuovo

Dopo il discusso passaggio in Regione si continuano a chiedere chiarimenti sul progetto

IL PASSAGGIO IN REGIONE – Negli ultimi giorni la partita sul nuovo Stadio della Roma si è spostata sul campo della Regione Lazio, ma non senza criticità. Ad avanzare le prime perplessità in merito al progetto per lo stadio e l’annesso business park, nel momento di annunciare il passaggio di consegne, è stato proprio l’assessore alla Trasformazione Urbana Giovanni Caudo. Nella nota diffusa dal Capidoglio l’assessore parla di alcune criticità rilevate dal gruppo inter-assessoriale che si è occupato di valutare l’aderenza del progetto con la delibera comunale sull’intervento. Alle criticità rilevate dagli assessori capitolini si sono aggiunte in breve tempo le richieste di chiarimenti da parte di Italia Nostra, la valutazione sulla cementificazione per la costruzione di parcheggi avanzata da Legambiente e i necessari interventi alla mobilità sul quadrante di Magliana portati avanti dal presidente del Municipio XI, Maurizio Veloccia. 

DAL MUNICIPIO IX – Ora a queste voci si aggiungono anche le richieste di Alessandro Lepidini, Presidente della Commissione Ambiente e mobilità del IX Municipio e di Giuseppe Contenta, Vice Presidente della Commissione urbanistica municipale. I due consiglieri PD sottolineano l’importanza delle criticità rilevate dal Campidoglio “senza che il Municipio IX, dove si prevede di realizzare l’intervento con impatti pesantissimi conseguenti alle cantierizzazioni per un numero imprecisato di anni abbia preso una posizione al riguardo”. Anche da Municipio IX si chiede quindi un maggiore approfondimento del progetto: “Le forti criticità che sembrano emergere dalla relazione tecnica dovranno essere puntualmente approfondite perché a nostro giudizio – proseguono i due consiglieri dem – investono elementi cruciali sia sotto il profilo ambientale – sicurezza idrogeologia – sia per la mobilità di tutto il quadrante sud-ovest del Municipio già duramente messo alla prova ogni giorno ma più in generale dell’intera Roma Sud e per questo il Municipio IX deve intervenire subito”.

LA COMMISSIONE – Lepidini e Contenta hanno quindi annunciato che per giovedì 30 luglio è stata convocata sul tema la Commissione Ambiente e Mobilità “perché la vicenda è troppo importante per non intervenire direttamente soprattutto a fronte di un interesse pubblico che rischia di ridursi al lumicino davanti al previsto milione di metri cubi di cemento e correlato business”.

L’INTERESSE PUBBLICO – Sono molti gli elementi critici nelle carte presentata al Comune il 15 giugno scorso, che potrebbero addirittura arrivare a far decadere l’interesse pubblico sull’opera. Partendo dal prolungamento della Linea B, al quale secondo i tecnici si dovrebbe preferire il potenziamento della Roma-Lido; per passare alle condizioni idrogeologiche dell’area, considerata a rischio dal Dipartimento Ambiente, ai collegamenti ciclabili e all’adeguamento dell’Ostiense e della via del Mare.

LeMa