Home Notizie Regione

Marrazzo: dimissioni irrevocabili

SHARE
marrazzo_piero_tucci_serio3_Adn--400x300

Ecco la lettera di dimissioni di Piero Marrazzo

«Le mie condizioni personali di sofferenza estrema non rendono più utile per i cittadini del Lazio la mia permanenza alla guida della Regione». È questo il testo della lettera che Piero Marrazzo ha inviato al presidente del Consiglio regionale del Lazio, Bruno Astorre, e al vicepresidente della Giunta regionale, Esterino Montino, nella quale il governatore si dimette dalla carica di presidente della Regione. Comunico con la presente le mie dimissioni definitive e irrevocabili dalla carica di presidente. A tutti coloro che mi hanno sostenuto e a quanti mi hanno lealmente avversato voglio dire che, finchè mi è stato possibile, ho operato per il bene della comunità del Lazio. Mi auguro che al di là dei miei errori personali questo mi venga riconosciuto»

“Basta, voglio chiudere, non avere più nessun contatto con la mia vita politica”. Con queste parole Piero Marrazzo vuole accellerare la sua uscita dalla Regione Lazio a seguito dello scandalo che lo vede coinvolto. Le eventuali dimissioni potrebbero così portare alle elezioni anticipate che potrebbero tenersi il 9 Marzo anziche il 28, giorno già stabilito per l’Election Day.

Stato di salute preoccupante – Marrazzo, che oggi ha presentato un certificato medico di trenta giorni del Policlico Gemelli per “forte stress psicofisico”, questa mattina ha lasciato la sua abitazione nella Capitale per trascorrere qualche giorno di riabilitazione presso  l’abbazia di Montecassino, per poi cambiare improvvisamente destinazione dopo che la notizia era filtrata tra gli organi di stampa.