Home Notizie Regione

AGRO ROMANO: FINANZIAMENTI PER RISTRUTTURARE I CASALI ABBANDONATI

SHARE
Image
Trasformare i casali abbandonati in realtà produttive e centri di assistenza ai cittadini: la proposta della Regione Lazio.

Dalla Regione due milioni di euro per recuperare i casali abbandonati delle aree rurali di Roma e della sua provincia. E’ questo il nuovo progetto dell’assessorato all’agricoltura che ha come obiettivo quello di rendere la campagna romana più viva e sicura.

Non presidiata ma ben governata. Luogo usufruibile, dotato di servizi utili alla vita dei cittadini e allo sviluppo economico. La valorizzazione della ruralità nell?Agro romano è uno dei punti più importanti del Piano di Sviluppo Rurale (Psr), il piano di programmazione economica del Lazio sostenuto da finanziamenti europei, ora entrato nella sua fase attuativa.

Un piano di sviluppo delle aree agricole e rurali che potrebbe trasformare in meglio il territorio attorno alla Capitale che con i suoi 37mila ettari, è il più grande comune agricolo d?Europa. Un comune che conta anche più di 1800 aziende agricole, 15 aree protette (nelle quali il 56% del territorio è destinato al settore primario). L?agricoltura nella regione Lazio ha un ruolo molto importante sull?intera economia.

Lo dimostra anche il gran numero di prodotti di qualità provenienti proprio dall?Agro romano: dalla ricotta romana DOP alla caciotta, dalle fave al pecorino, fino al carciofo e a 6 Denominazioni d?Origine Controllata (DOC).

Si tratta dunque di una vera e propria risorsa economica che l?amministrazione regionale intende proteggere da qualsiasi tentazione di cementificazione e valorizzare come un luogo di interesse paesaggistico, di produzione economica e di benessere sociale. Ecco perché i casali possono diventare tante realtà produttive e centri di assistenza ai cittadini.

Day Hospital per malati di Alzheimer, agrinido, centri di ippoterapia, punti di ristoro, punti vendita di prodotti di qualità laziali a costi convenienti, fattorie didattiche e sociali, ma anche percorsi aromatici negli orti, ecomusei: sono queste alcune delle idee che possono diventare concreti progetti su cui investire. A tutto questo l?assessorato all?agricoltura ha anche aggiunto la futura creazione di un marchio ?prodotto di Roma? per rendere subito riconoscibile la qualità dei prodotti di un?agricoltura che è garanzia di benessere e sicurezza.

Alessandra De Luca