Home Notizie Regione

Ancora insieme, naturalmente

SHARE

Giunta alla sua quarta edizione, il biologico del Lazio sarà di nuovo protagonista alla Biofiera, a Roma dal 15 al 18 ottobre.
Musica, giochi, dibattiti e soprattutto prodotti tipici del Lazio. Tutto all’insegna del biologico di qualità. Torna la Biofiera, dal 15 al 18 ottobre, a via delle Terme di Caracalla a due passi da Circo Massimo. Un evento nel cuore della Capitale,– giunto alla sua IV edizione – è diventato un classico per la città. Biofiera, ovvero spazi che raccontano la natura dalla terra alla tavola, mettendo in campo il meglio del settore produttivo dell’agricoltura biologica in un sistema integrato che rispetta l’ambiente, garantisce l’equilibrio naturale e offre al consumatore attento una scelta di gusto e qualità.
Una grande vetrina con stand espositivi e vendita di prelibatezze per scoprire, informarsi e nutrirsi all’insegna del bio: non solo frutta e  verdura, ma tutti i prodotti più sani che la terra e l’attenta lavorazione dell’uomo immettono sul mercato. Un viaggio di sapori “familiari” fatti di freschezza, gusto e qualità dove i visitatori hanno potuto stabilire un rapporto diretto con le aziende e la loro produzione: dagli ortaggi alla frutta, ai biscotti, alla pasta fresca, al caffè e a tanto altro ancora.
Laura de Felice


Consumi bio in aumento

Il biologico regge la crisi. In base alle rilevazioni del panel continuativo Ismea/Nielsen, nel 2008, gli acquisti  domestici di alimenti biologici confezionati sarebbero aumentati, in termini monetari, del 5,4% rispetto allo scorso anno. A trainare il bio, i prodotti ortofrutticoli freschi e trasformati, le bevande e le uova.
È nelle regioni settentrionali che si concentra più del 70% degli acquisti nazionali (il 44,1% nel Nord-Ovest e il 27,2% nel Nord-Est), mentre il Centro, inclusa la Sardegna e il Meridione, rappresentano rispettivamente il 19,7% e il 9% del totale.
Cresce anche la commercializzazione del bio nella grande distribuzione organizzata: le vendite negli iper e nei supermercati hanno fatto segnare aumenti di oltre il 5% nel 2008 e rispettivamente del 13,5 e del 5,4% nel primo semestre 2009.