Home Notizie Regione

Forlanini: il sindacato Nursind contro l’abbandono dei padiglioni

SHARE
forlanini interno 1

Nursind: “Degrado e di disperazione laddove una volta c’erano eccellenze”

A pochi giorni dall’ultimo agghiacciante fatto di cronaca che ha coinvolto il Forlanini e i suoi padiglioni abbandonati, è un comunicato dell’Organizzazione Sindacale Nursind a riaccendere l’attenzione sullo stato dell’ormai ex nosocomio. 

La denuncia del Segretario aziendale Nursind, Stefano Barone, parte dallo stato di totale abbandono e incuria in cui versano i padiglioni dismessi: “Lo stato di abbandono del nosocomio è stato teatro anche della tragedia della povera Sara deceduta in un ambiente povero con uno stato di degrado e di disperazione laddove una volta c’erano eccellenze nella cura di malattie respiratorie. Nonostante le promesse del Presidente Zingaretti – seguita la nota – l’abbandono della struttura è evidente in ogni ala dell’ex nosocomio, diventato oggi un misero rifugio per senzatetto e tossicodipendenti”.

Dalla Nursind sottolineano anche le difficoltà per i dipendenti del San Camillo che ancora operano nella struttura, costretti, a quanto affermato, “a prendere servizio con la scorta tutti i giorni. Caro Zingaretti e Caro Direttore Generale D’Urso – seguita Barone nella nota – non avete abbandonato solo la struttura e la storia centenaria di quest’Ospedale ma anche i dipendenti che ci lavorano tutti i giorni e questo Nursind non lo può permettere”.

La richiesta del sindacato è semplice: “La Nursind chiede alla Regione e al Direttore Generale nelle sue competenze di risolvere con data certa le problematiche collegate al Forlanini nel rispetto di tutti i Lavoratori e di tutte quelle persone che vivono in condizioni igieniche precarie all’interno della struttura di proprietà della Regione Lazio”. La speranza, ancora una volta, è che queste richieste non restino inascoltate in attesa dell’effettivo riutilizzo della struttura.

LeMa