Home Notizie Regione

La Regione stanzia 37.5 milioni per gli edifici scolastici

SHARE
asilonido2RID

86 scuole su Roma beneficeranno dei fondi regionali, provenienti da un bando del 2013

I FONDI – La Regione ha sboccato fondi per 37,5 milioni di euro per gli interventi nelle strutture scolastiche. Su Roma saranno 86 le scuole che beneficeranno degli interventi già progettati per il “Programma straordinario per il recupero e la messa in sicurezza degli edifici scolasti”. I lavori saranno avviati sin dai primi mesi del 2015 e verranno completati nel più breve tempo possibile senza interrompere l’attività didattica. “Annunciare la disponibilità di 37,5 milioni per le scuole della capitale – afferma Fabio Refrigeri, assessore alle Infrastrutture, Politiche abitative e Ambiente della Regione Lazio – è stato motivo di grande soddisfazione. In relazione alle domande pervenute per lavori su edifici scolastici, abbiamo dato una risposta complessiva e di rilievo alla città, raccomandando la rapida cantierabilità delle opere così come da progetto esecutivo. Come Regione continueremo nell’azione di pianificazione economica necessaria, per determinare ulteriori fondi atti a migliorare strutture fondamentali per la formazione di tanti giovani”. 

L’ASSESSORATO ALLA SCUOLA – “Dalla riunione di questa mattina con l’assessore Refrigeri, alla quale ho partecipato insieme agli assessori municipali, arriva una bellissima notizia sul fronte dell’edilizia scolastica – dichiara Alessandra Cattoi, assessora alla Scuola, infanzia, Giovani e Pari Opportunità di Roma Capitale – Avremo a disposizione 37,5 milioni di euro che permetteranno finalmente di intervenire in tutte le scuole che si trovano in gravi situazioni strutturali. Si tratta per noi di un grandissimo risultato al quale stiamo lavorando da mesi con la Regione Lazio e con Paolo Masini, assessore allo Sviluppo delle periferie, Infrastrutture e Manutenzione urbana, che è stato conseguito anche grazie alla collaborazione dei municipi, con i quali siamo riusciti a presentare 86 progetti, tutti adeguati e corretti”. Per la Cattoi questo risultato è la conferma che si sta procedendo sulla strada giusta: “Una conferma ulteriore della priorità che fin dall’inizio la nostra amministrazione ha attribuito alla scuola, per la quale gli investimenti effettuati si avvicinano ormai ai 90 milioni in un anno e mezzo di lavoro. Un impegno che finalmente ci consentirà di uscire da una situazione di emergenza che si era creata in anni di incuria e abbandono”

UN LUNGO LAVORO – Lo stanziamento dei fondi è stato salutato con favore anche l’Assessore allo Sviluppo delle Periferie, Infrastrutture e Manutenzione Urbana di Roma Capitale Paolo Masini: “Una risposta che attendevamo da molto tempo, e che premia il lavoro che abbiamo messo in campo in questi mesi per la riqualificazione dei luoghi della formazione dei nostri ragazzi”. L’assessore spiega l’iter seguito per raggiungere questo risultato: “Il percorso di questa bella notizia è iniziato lo scorso autunno, con il lavoro di coordinamento, raccolta e analisi delle istanze dei Municipi da parte del nostro assessorato e degli uffici del Dipartimento SIMU, lavoro che ha portato alla stesura della delibera approvata nel novembre 2013. Ora, con il via libera ai finanziamenti, sarà possibile avviare 86 interventi di manutenzione straordinaria, messa in sicurezza, adeguamento antincendio e bonifica amianto in altrettante scuole di Roma. Auspichiamo di poter far partire i cantieri il prima possibile con la disponibilità dei fondi”. Nel 2015 poi partirà anche la nuova ‘gara valore: “Un progetto premiato da Legambiente come best practice nazionale in tema di efficienza energetica degli edifici pubblici – seguita Masini – l’azione che porterà all’efficientamento di 1000 edifici scolastici, liberando investimenti privati per 100 milioni di euro. Le scuole sono la nostra priorità”.