Home Notizie Regione

Proiezione speciale di Wall of Dolls, un docu-film contro il femminicidio

SHARE
wall-of-dolls-milano

L’evento in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novembre

Venerdì 25 Novembre 2016, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, presso la Sala Tirreno della Regione Lazio (Via Rosa Raimondi Garibaldi 7, Roma), il Capogruppo della Lista Civica Nicola Zingaretti al Consiglio Regionale del Lazio Michele Baldi, ha promosso un incontro con 400 studenti delle scuole superiori di Roma e del Lazio per proiettare il docu-film contro il femminicidio ‘Wall of Dolls’ di Jo Squillo. 

La pellicola, presentata in anteprima alla Festa del Cinema di Roma, racconta la storia dell’installazione ‘Wall of dolls’ collocata nel centro di Milano, per lanciare un messaggio contro la violenza sulle donne. L’opera, nata da un’idea di Jo Squillo, è stata realizzata nel 2013 con la collaborazione di artisti e associazioni impiegando decine di bambole che simboleggiano le donne vittime di violenza.

Il docu-film raccoglie proprio le testimonianze delle sopravvissute che oggi fanno i conti con le conseguenze di ciò che hanno subìto e che si impegnano a sensibilizzare sul tema del femminicidio. “Dall’inizio dell’anno in Italia ci sono stati 86 femminicidi, 8856 le donne vittime di violenza, 1261 quelle vittime di stalking – dichiara Michele Baldi – Ho deciso di organizzare questo evento rivolgendomi ai giovani perché solo dialogando con le nuove generazioni si può ottenere un cambiamento culturale che porti all’eliminazione di una delle peggiori forme di violenza dei nostri giorni. Come Regione Lazio qualche giorno fa abbiamo pubblicato un nuovo bando da 1 milione di euro per l’apertura di 8 centri antiviolenza e 3 case rifugio per le donne vittime di violenza. Circa 600mila euro sono dedicati al progetto ‘Generiamo parità’, per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere rivolti anche a uomini responsabili di violenza o con problemi nelle relazioni affettive.”

Alla proiezione seguirà un dibattito a cui parteciperanno, oltre a Michele Baldi e a Jo Squillo, Assunta Cocomello, Magistrato della Repubblica Italiana, Francesca Passaniti, Magistrato Addetto gruppo reati di violenza Procura di Roma, e l’attrice e regista Simona Izzo in qualità di testimonial.