Home Notizie Regione

Regione: al via la prima riunione di Giunta

Leu fuori dalla rosa dei nomi, mentre Zingaretti si prepara al dialogo con le opposizioni

SHARE

REGIONE LAZIO – Partono oggi con la prima riunione i lavori della nuova Giunta della Regione Lazio. “Cominciamo molto sereni e determinati perché ci sono tante cose da fare – ha detto quest’oggi il governatore Zingaretti. Tra le priorità “la legge regionale sullo sport poiché c’è un testo organico per valorizzare la pratica sportiva e metterla al centro di un modello di sviluppo. Quindi la legge regionale servirà a chiamare in raccolta questo straordinario mondo e metterlo al centro di un modello di sviluppo”.

LA GIUNTA – La nuova giunta, già presentata da Zingaretti la scorsa settimana, è composta da 4 donne e 5 uomini, oltre al Presidente che manterrà le deleghe alla Cultura, allo Sport e alle Politiche Giovanili. “La nuova Giunta – ha detto il Presidente – ha una forte rappresentanza dei territori, con amministratori che provengono da esperienze all’interno di Comuni delle diverse provincie, a garanzia della difesa e dello sviluppo del Lazio nella sua interezza. È una squadra giovane, la media dell’età degli assessori è di 46 anni, ma che può vantare esperienze consolidate”.

LO SCONTRO CON LEU – Al momento della presentazione della squadra Zingaretti aveva aperto alle trattive con Liberi e Uguali: “La Giunta si compone al momento di nove assessori più il Presidente. Il positivo sviluppo del confronto con Leu richiede infatti ancora qualche giorno che è giusto garantire al fine di giungere alle scelte migliori e condivise”. Un confronto questo che sembrerebbe non aver dato i frutti sperati, con Leu che nel Lazio “ritiene che non ci siano le condizioni politiche per la partecipazione alla giunta regionale”. In una nota i coordinatori di LeU Lazio Angelo Fredda e Piero Latino, hanno infatti affermato: “Abbiamo consegnato ieri mattina al presidente Zingaretti la proposta unitaria di LeU per l’individuazione della figura che avrebbe dovuto ricoprire il ruolo di assessore”. Purtroppo dal Presidente non sarebbe pervenuta alcuna risposta. “Zingaretti ha strutturato la Giunta senza coinvolgere nella discussione le forze politiche di maggioranza – seguitano da Leu – Venerdì scorso, infatti, abbiamo appreso dalla stampa la composizione della struttura di governo della Regione Lazio nonché la delega che ci era stata attribuita. Per senso di responsabilità abbiamo ritenuto opportuno non sollevare pubblicamente alcuna polemica”.

IL DIALOGO CON LE OPPOSIZIONI – Diversa l’impostazione del confronto che Zingaretti ha già annunciato di voler aprire a partire da questa settimana con le forze d’opposizione. Complice l’assenza della maggioranza assoluta alla Pisana, il Governatore dovrà cercare di trovare una quadra con i consiglieri di centro destra e con il M5s per assicurarsi la governabilità. “Sono assolutamente cosciente della situazione particolare che si è determinata in questa legislatura ed è quindi giusto condividere un’idea di percorso possibile basato su priorità e scelte strategiche per il bene del Lazio – ha dichiarato Zingaretti – Un’agenda quindi condivisa. Per garantire la massima trasparenza a questo lavoro il luogo naturale del confronto di merito saranno le Commissioni e l’Aula con il protagonismo degli eletti”.

LeMa