Home Notizie Regione

Regione Lazio: Zingaretti in Aula riferisce sui preparativi giubilari

SHARE
consiglio-regionale-lazio repertorio

Zingaretti: “Pronti ad affrontare la sfida”. Aurigemma: “Solo parole e qualche promessa”

IL CONSIGLIO REGIONALE SUL GIUBILEO – Durante il Consiglio Regionale di quest’oggi dedicato al prossimo appuntamento Giubilare, il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha voluto rassicurare consiglieri e cittadini sulla preparazione delle Istituzioni: “Siamo pronti ad affrontare la grande sfida del Giubileo con la consapevolezza di aver programmato e pianificato per tempo tutte azioni necessarie, realizzandole secondo il cronoprogramma stabilito”. Immancabile il tema della sicurezza: “In questi giorni così difficili, è importantissimo che dalle istituzioni giunga un segnale forte di coesione ed efficienza, per non perdere la serenità che deve contraddistinguere questo appuntamento mondiale. Come in altre epoche drammatiche della nostra storia, è fondamentale mostrare l’unità e la compattezza dei diversi organi istituzionali”.

LA REPLICA – Ma la replica alle parole del Governatore Zingaretti non si sono fatte attendere. È il capogruppo di FI in Regione, Antonello Aurigemma, a parlare di una ‘Regione allo sbando’: “Con il pretesto del Giubileo si cerca di distrarre i cittadini del Lazio, che convivono quotidianamente da anni con il disastro combinato su tutti i fronti dal governatore, dal fatto che non esiste una prospettiva reale e concreta di crescita e sviluppo per il territorio”.

SANITÀ – Le prime critiche mosse dal capogruppo al governatore Zingaretti riguardano la gestione del servizio sanitario regionale: “Un ospedale cardine come il Policlinico Umberto I ha scelto di rinviare gli interventi ‘non urgenti’ e di contingentare i ricoveri – scrive Aurigemma – Comprendiamo l’esigenza di garantire l’assistenza a chi parteciperà a un evento mondiale, ma questo non può in alcun modo ricadere sulle spalle dei cittadini. Come non ricordare poi il pronto soccorso del Sant’Andrea, rimasto chiuso ai codici gialli e verdi”.

TRASPORTI TURISMO E SICUREZZA – Sempre secondo Aurigemma l’altro punto dolente dell’amministrazione regionale in vista del Giubileo è il sistema dei trasporti: “Dalle province, incluse quelle governate da compagni di partito dello stesso Zingaretti, lamentano la soppressione delle corse, i disagi dei pendolari, le ricadute sul traffico; si saluta il Giubileo come una occasione di rilancio per l’economia regionale, ma non si è fatto nulla per incrementare il turismo – seguita – E per fortuna che il 112, il nuovo numero unico per le emergenze, non sarà di diretta competenza del governatore, perché altrimenti oggi dovremmo parlare anche delle pesanti criticità della sicurezza”.

(Foto di repertorio)