Home Notizie Regione

Regione: partiti i colloqui con le opposizioni

Zingaretti senza la maggioranza assoluta cerca la convergenza sull’agenda

SHARE

REGIONE LAZIO – Sono partiti ieri i colloqui del Presidente Zingaretti con le forze d’opposizione in Consiglio Regionale del Lazio. Ad esse, spiega Zingaretti, “ho proposto una ipotesi di agenda di lavoro condivisa fatta di leggi e provvedimenti da adottare utili alla nostra Regione in vista dell’inizio della legislatura. Da parte nostra c’è un atteggiamento di grande apertura e volontà di ascolto. Ho incontrato i rappresentanti del Movimento 5 Stelle e proseguirò domani – oggi Ndr – con i rappresentanti delle altre forze di opposizione”.

L’INCONTRO CON IL M5S – L’incontro con la neo-consigliera regionale Roberta Lombardi si è svolto presso la sede della Giunta. Più di un’ora di colloquio per trovare l’intesa su delle convergenze sul programma, necessarie per far quadrare i conti alla Pisana, dove il Governatore non può contare sulla maggioranza assoluta dei consiglieri.

NESSUN COLLOQUIO CON PIROZZI – “Non credo farò una consultazione con Zingaretti, perché la mia posizione è chiara – ha commentato Sergio Pirozzi – Le altre forze politiche le faranno perché si fanno forti dei numeri. Io sono da solo in Aula, anche se rappresento con la mia Civica 152 mila cittadini. Io resto dell’idea che andrebbe fatto cadere il prima possibile. So che ci stanno in gioco altre situazioni, ma io non c’entro. Non chiedo e non voglio niente”. Così il sindaco di Amatrice ha risposto alle domande dell’Ansa.

LeMa