Home Notizie World in Rome

Ebola: nuovo caso trasferito allo Spallanzani

SHARE
ebolaspallanzanirepertorio

Nelle prossime ore il bollettino medico del volontario di Emergency

NUOVO CASO DI EBOLA – Nuovo caso di ebola per un professionista sanitario di Emergency rientrato in Sardegna l’8 maggio scorso dopo aver prestato servizio in Sierra Leone. Il test è stato effettuato nell’Ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma nel pomeriggio di ieri, su campioni di sangue arrivati in mattinata. 

I PRIMI SINTOMI – Il paziente, avendo effettuato l’automonitoraggio previsto dai protocolli di sicurezza del Ministero della Salute, avrebbe manifestato i primi sintomi nella serata di domenica. Dopo il ricovero nel reparto di malattie infettive dell’Ospedale di Sassari si attende ora il trasporto nella struttura romana che già ha curato un altro medico dell’ONG. “Non appena ha manifestato i primi sintomi, domenica 10 maggio in tarda serata, il nostro collega ha applicato le procedure per l’isolamento, come previsto dai protocolli del ministero della Salute e dalle linee guida di Emergency – spiegano dall’ONG – L’operatore effettuava regolarmente l’automonitoraggio delle proprie condizioni e questo ha permesso di intervenire tempestivamente per evitare un possibile contagio – seguitano – Ricordiamo che il virus Ebola è contagioso solo dopo l’insorgenza dei sintomi e che viene trasmesso esclusivamente attraverso il contatto diretto con fluidi corporei”.

IL TRASPORTO A ROMA – Il trasporto sarà effettuato dall’Aeronautica Militare in alto biocontenimento, seguendo le stesse procedure già attuate nel novembre scorso per il medico siciliano poi guarito. Come riporta l’agenzia Omniroma, è stata attivata la rete di emergenza della Prefettura di Sassari e del Comando Carabinieri del NAS. Il Ministero della salute e l’AIFA hanno già predisposto le misure necessarie per rendere disponibili presso lo Spallanzani i farmaci sperimentali previsti dai protocolli.