Home Notizie World in Rome

Immigrazione: finte nozze per rimanere in Italia

SHARE
Carabinieri auto repertorio

I Carabinieri effettuano 18 arresti nel Lazio

Finte nozze per evitare l’espulsione ed ottenere i permessi di soggiorno. È questo che hanno scoperto i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma nella Capitale e in varie località della provincia. Sono 18 le misure cautelari messe in atto, oltre a numerose perquisizioni nei confronti di 13 cittadini italiani e 5 stranieri.

I fermati sono ritenuti colpevoli di aver avviato un’attività volta al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, alla permanenza sul territorio italiano di cittadini stranieri, dietro pagamento di ingenti somme di denaro, e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Le indagini sono state guidate dalla Procura dellaRepubblica di Velletri e hanno consentito di capire quale fosse la dinamica delinquenziale messa in campo dai fermati. In primis agli stranieri, prevalentemente provenienti dal medio oriente, veniva procurato l’ingresso illegale dalla Grecia in Italia. Una volta sul territorio nazionale venivano organizzati dei matrimoni simulati con cittadine italiane, in modo da ottenere la carta di soggiorno per motivi familiari.