Home Parola ai lettori

Incrocio Viale del Tintoretto-via Baldovinetti-via Ballarin

SHARE
incrociotintorettoRID

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di un nostro lettore sulla viabilità di viale del Tintoretto

Vorrei porre l’attenzione sulla situazione critica che si riscontra all’incrocio indicato in oggetto, dove l’impianto semaforico andrebbe diversamente strutturato per meglio regolare i flussi di traffico provenienti dalle quattro strade che vi confluiscono, in particolare da Via Ballarin, da dove arrivano in continuazione molti veicoli, data la presenza su quella arteria di numerosi uffici pubblici e civili abitazioni e dell’VIII Gruppo dei Vigili Urbani.

Per questi ultimi veicoli non c’è una indicazione semaforica che assegni le precedenze. Pertanto, mentre quelli che svoltano a destra non incontrano particolari difficoltà, tutti gli altri che proseguono verso Via Baldovinetti o, dopo la mezzeria, svoltano a sinistra per imboccare Via del Tintoretto, devono tagliare la strada ai veicoli provenienti dalla loro sinistra.
Si creano così i classici ingorghi “all’italiana”, con incroci di auto intersecanti che avanzano a piccoli spostamenti e sempre a rischio di “ammaccarsi” a vicenda. 

Sarebbe allora opportuno installare una colonnina semaforica anche per quelli che arrivano da Via Ballarin e programmare tutto l’impianto con la seguente sequenza:
Per la provenienza da Via Ballarin:
– una luce verde di svolta a destra, in contemporanea con il verde di svolta a sinistra (già operante) che ora consente ai veicoli provenienti da viale del Tintoretto la svolta su Via Baldovinetti o l’inversione di marcia;
– una luce rossa di arresto (preceduta dal giallo), quando c’è il verde sulla direttrice di Viale del Tintoretto nei due sensi di marcia;
– una luce verde, invece, per dare via libera a chi prosegue verso Via Baldovinetti o svolta a sinistra (dopo la mezzeria) su Viale del Tintoretto, quando ovviamente c’è il rosso sui due sensi di marcia del Viale del Tintoretto.
Sul lato opposto, per la provenienza da Via Baldovinetti:
– oltre al giallo, si dovrebbe avere il rosso per quando c’è il verde nei due sensi di Viale del Tintoretto e due verdi, uno per svolta a destra e uno per svolta a sinistra (dopo la mezzeria) – entrambi in concomitanza con il verde di svolta a destra per i veicoli provenienti da Via Ballarin.

In abbinamento alla suddetta configurazione delle luci semaforiche, andrebbe ovviamente tracciata la corrispondente segnaletica orizzontale e installata quella verticale, per consentire ai conducenti di posizionarsi per tempo sulla corsia di marcia consona al proprio itinerario.
Ritengo che una simile ristrutturazione sia idonea a fluidificare il traffico in un punto nevralgico, specie nelle ore di punta, con sensibile risparmio energetico e anche una riduzione di inquinamento dell’aria.
Grazie per l’attenzione,