Home Parola ai lettori

Proseguono gli appuntamenti del Coordinamento CdQ del Municipio IX

SHARE
coordinamento cdq

Riceviamo e pubblichiamo il resoconto della prima assemblea pubblica del Coordinamento

“Vogliamo ringraziare tutti i cittadini che hanno partecipato alla prima assemblea pubblica generale del Coordinamento dei CdQ del Municipio IX e comunicarvi che continueremo intanto ad organizzare assemblee sul territorio, unitamente ai CdQ aderenti, sulle tematiche che vi sono state presentate, a seconda delle necessità del singolo territorio e con portata generale del problema trattato. 

Il prossimo 9 aprile alle ore 16.00 in tal senso saremo al quartiere Giuliano Dalmata presso il centro anziani di Colle di Mezzo in via Alfonso di Legge, 39, e il 16 aprile alle ore 17.00 nel quartiere Casal Brunori nel Parco Eunice Kennedy Shriver in Via C. Maestrini tra i civici 297-355 per trattare dell’art. 24 del decreto sblocca Italia Ci stiamo interessando come sapete anche delle altre tematiche trattate in assemblea.

Chiunque volesse fornire idee per i problemi già in campo o collaborare e presentare nuove problematiche al coordinamento anche organizzando congiuntamente apposite riunioni per la discussione può segnalarcele all’indirizzo mail Coordinamentocdq9@gmail.com Dobbiamo, invece, constatare che al momento nonostante vi sia stato un incontro lo scorso 18 febbraio con il Presidente Santoro, al quale sono stati richiesti interventi ed un preciso cronoprogramma, il Coordinamento pur avendo sollecitato il Presidente non ha avuto al momento alcuna risposta, né in sede di Assemblea del 16 marzo u.s. né a tutt’oggi a mezzo missiva o mail. Di questo ci rammarichiamo perché riteniamo che rappresentando i CdQ aderenti al Coordinamento gran parte del Municipio IX, sia giunto il momento che il Presidente dia risposte concrete alla cittadinanza, che pur conoscendo le varie difficoltà in cui versa l’Amministrazione Comunale, non può attendere oltre.

Nel 2016 ci sono quartieri, senza luce, senza fogne e acqua potabile, senza strade, quelle esistenti sono diventate groviere, mentre le aree verdi sono in stato di abbandono, conseguenza di una “politica colpevole” che NON gestisce la Res Pubblica, bensì sembra creare la situazione di emergenza per derogare alle procedure a discapito della qualità, a danno dei cittadini che pagano le tasse e, dulcis in fundo, come pretesto per privatizzare. Non è ammissibile. Questo solo per citare alcuni dei problemi affrontati. Per non parlare della tematica esplosa sui P.E.E.P. e sull’housing sociale, sulle quali nei prossimi giorni pubblicizzeremo alcune iniziative. Da ultimo, constatiamo che all’assemblea del 16 marzo u.s. la politica, che dovrebbe recepire le istanze e tradurle in risoluzioni di problemi è stata poco presente, salvo alcune eccezioni. E questo non è più concepibile. Chiediamo quindi che sulle problematiche esposte dall’Amministrazione Municipale e dal Campidoglio vengano dei segnali chiari tendenti alla risoluzione di quanto segnalato”.

Inviateci le vostre segnalazioni a: lettori@urloweb.com