Home Parola ai lettori

Via Gaspare Gozzi una situazione indecorosa

SHARE
gasparegozzidegradoRID

Riceviamo la segnalazione di un lettore sul degrado nella via di San Paolo

“Ogni volta che passo per via Gaspare Gozzi mi vergogno dello stato delle cose. Una via che ospita la fermata metro B San Paolo, attraversata dai tanti studenti dell’Università Roma Tre e con negozi. Una via che potrebbe essere utile agli abitanti del quartiere, avendo una striscia di verde con panchine. Che purtroppo sono rotte in gran parte, con bottiglie di vetro poggiate per terra e gettate nel verde, altri rifiuti in giro per l’area. Ogni tanto si vede qualcuno che porta il cane, ogni tanto si vedono cacche di cane sull’appezzamento di terra”.

“Di recente è stata restaurata la parte esterna della fermata metro dagli attivisti di Retake eppure incivili e balordi riescono in poco tempo a riprodurre quel poco di degrado tolto, con scritte sui muri e manifesti attaccati dove capita. Difficile sembra pure la cura dei platani, che abbandonati a se stessi alla fine fanno cadere da soli i rami, quando va bene sul marciapiede, quando va meno bene sulle macchine, quando va male sulle persone”

“Io non abito da quelle parti e mi chiedo come facciano le persone che abitano su quella via e in quelle limitrofe ad accettare tutto questo. Io non ci riuscirei, mi muoverei subito per pretendere dal Municipio e dal Comune di attivarsi innanzitutto per sostituite alcune delle panchine, sostituendole con quelle di metallo, poi maggiore pulizia delle foglie e dei rifiuti, continuando per vedere se sia possibile realizzare un’area cani lì o nei dintorni, infine chiedendo maggior controllo delle forze dell’ordine per far capire a chi non si adegua alle regole che non si può fare come ognuno crede.

Questa città necessità di riordinarsi, anche in queste ‘piccole’ cose”.