Home Parola ai lettori

Via Sartorio: divieto di sosta e spartitraffico pieni

La segnalazione di un lettore sulla situazione parcheggi dell’arteria di collegamento con via Ardeatina

SHARE

Riceviamo su lettori@urloweb.com la segnalazione di un nostro lettore in merito alle nuove disposizioni di parcheggio in via Sartorio nel quartiere di Tormarancia-Ardeatino.

Gentile redazione, come assiduo lettore non posso non esporvi il problema.

Si, la nuova segnaletica di Via Sartorio è proprio un problema! Questo perchè nel tratto tra via dell’Annunziatella e Piazza Lante è stato posto da qualche mese un divieto di sosta e di fermata sul lato dello spartitraffico in entrambe le direzioni. 

Io ed altri abitanti di questa strada abbiamo segnalato più volte il disagio creato da questa decisione, sia alla presidenza, e alla direzione dell’ottavo Municipio che al relativo servizio tecnico, ma non abbiamo avuto risposta; poi da voci comunque affidabili e da fonte informata, sembra che il divieto sia stato posto per dare “maggiore sicurezza agli attraversamenti pedonali“.

Le nostre considerazioni sono invece che, liberando una parte della carreggiata le auto circolanti nella nostra via, soprattutto nella direzione Ardeatina-P.le Caravaggio troverebbero ancora più spazio e modo di avere una velocità notevole e non potendo porre i così detti dossi dissuasori per il frequente passaggio di mezzi pubblici il motivo “maggiore sicurezza” è praticamente annullato. Peraltro le strisce di attraversamento pedonale sono segnalate anche verticalmente e precedute da dissuasori ottici effettuati in pari data al divieto sopra esposto.

Inoltre non potendo parcheggiare per una lunga percorrenza i due lati confinanti con lo spartitraffico, tutti noi abitanti, commercianti e visitatori casuali, dovremmo parcheggiare “sopra” lo spartitraffico che oltre ad essere comunque non percorribile da entrambi i lati, è destinato al passaggio di pedoni e/o cani e relativi padroni che purtroppo non sempre raccolgono quanto prodotto dai loro animali e dunque chi dovesse parcheggiare in tale luogo si troverebbe sicuramente in difficoltà nel raggiungere l’auto, senza pensare che in inverno sarebbe anche un fondo fangoso e questo si pericoloso! Infine non credo che il codice della strada lo permetta.

Come attenti osservatori del quartiere saprete anche che non ci sono garage da utilizzare e le costruzioni sono datate in un periodo in cui al massimo circolavano un quarto delle autovetture circolanti oggi e di conseguenza i posti ricavati nei cortili sono totalmente insufficienti allo scopo.

Oggi nella nostra strada vige il caos e l’improvvisazione con notevoli disagi per tutti. 

Da tener presente però che comunque la Polizia di Roma Capitale pur avendo dichiarato a suo tempo che l’unica soluzione sarebbe stata quella di predisporre parcheggi al posto dell’attuale spartitraffico (cosa peraltro esistente nel tratto Via Giangiacomo – P.le Lotto, chissà poi perché solo l?) passa ed eleva contravvenzioni alle macchine parcheggiate lungo la strada.

Potreste interessarvene? magari la vostra esperienza in situazioni simili ci potrebbe essere molto utile e ve ne saremmo immensamente grati, io e le persone che ci leggono in copia, onesti cittadini della nostra comunque gran bella città che con me e tanti altri hanno seguito il non evolversi di queste nostre richieste”.

Continuate ad inviarci le vostre segnalazioni a lettori@urloweb.com