Home Rubriche City Tips

Adiconsum, sicurezza stradale: “Aumentano i pirati della strada”

SHARE

Senza un adeguato controllo ed una vera Agenzia Antifrodi il fenomeno è destinato a crescere. Adiconsum: “Servono incrocio dei dati, verifica e confisca dei veicoli”

Il numero dei sinistri riferibili ai pirati della strada, nei primi sei mesi dell’anno, è in crescita del 16%. Un fenomeno di vigliaccheria e balordaggine – dichiara Pietro Giordano, Segretario Nazionale Adiconsum – che nessuna riforma del Codice della strada può arginare se non la certezza di una pena esemplare che deve partire a monte del fenomeno, prima ancora di piangere i morti lasciati sull’asfalto. Si scappa per nascondere la propria ubriachezza, l’uso di sostanze proibite, documenti non in regola e molto spesso senza assicurazione.
Mentre nei primi ci si deve affidare ai controlli (purtroppo sempre troppo esigui), nell’ultimo caso molto si può fare per evitare la circolazione di veicoli non assicuratii: incrocio dei dati, verifica e confisca dei veicoli.
Adiconsum – continua Giordano – dopo l’arrivo della riforma del Codice della strada, chiede al Parlamento l’immediata approvazione dell’Agenzia Antifrodi. Arginare questi fenomeni significa incidere al ribasso sulle tariffe RC Auto e ridurre gli oneri sociali che, soprattutto nella sanità, sono spesso fonte di dissesto delle casse pubbliche.