Home Rubriche City Tips

Autostrade: dal 1 gennaio aumenti dell’1.32%

SHARE
autostradeRID

Aumenti ai caselli dal Brennero alla Sicilia

L’AUMENTO – Dal 1° gennaio 2015, in attuazione di quanto previsto nelle convenzioni tra ANAS S.p.A., il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e le Società Concessionarie di autostrade, aumenteranno i costi per la percorrenza di alcuni tratti autostradali. Un aumento questo che, anche se indirettamente, arriverà a toccare le tasche anche di quegli italiani che non percorrono abitualmente le nostre autostrade. Infatti l’aumento si sentirà soprattutto per i costi di trasporto su gomma, ripercuotendosi sui costi dei prodotti. 

LA CALMIERIZZAZIONE – Per alleviare questi aumenti il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti unitamente al Ministero dell’Economia e delle Finanze hanno ritenuto obiettivo prioritario di interesse pubblico l’adozione di ogni misura idonea a consentire il superamento dell’attuale negativa congiuntura economico-finanziaria e considera la calmierizzazione degli adeguamenti tariffari per l’anno 2015, entro l’1,5% una misura necessaria al conseguimento di tale obiettivo. 

LE TRATTE E GLI AUMENTI – A seguito di quanto deciso in sede ministeriale, Decreti autorizzativi firmati dal Ministro delle Infrastrutture e Ministro dell’Economia, risultano riconosciuti i seguenti adeguamenti: Asti-Cuneo S.p.A. 0,00%; ATIVA S.p.A. 1,50%; Autostrade per l’Italia S.p.A. 1,46%; Autostrada del Brennero S.p.A. 0,00%; Autovie Venete S.p.A. 1,50%; Brescia-Padova S.p.A. 1,50%; Consorzio Autostrade Siciliane 0,00%; CAV S.p.A. 1,50%; Centro Padane S.p.A. 0,00%; Autocamionale della Cisa S.p.A. 1,50%; Autostrada dei Fiori S.p.A. 1,50%; Milano Serravalle Milano Tangenziali S.p.A. 1,50%; Tangenziale di Napoli S.p.A. 1,50%; RAV S.p.A. 1,50%; SALT S.p.A. 1,50%; SAT S.p.A. 1,50%; Autostrade Meridionali (SAM) S.p.A. 0,00%; SATAP Tronco A4 S.p.A. 1,50%; SATAP Tronco A21 S.p.A. 1,50%; SAV S.p.A. 1,50%; SITAF S.p.A. 1,50%; Torino – Savona S.p.A. 1,50%; Strada dei Parchi S.p.A. 1,50%. L’aumento medio ponderato per l’intera rete autostradale è pari all’1,32%.